rotate-mobile
Basket

Trentello, vittoria e playoff, Veronesi: «Serata perfetta»

L'Assigeco batte Treviglio in un finale tirato, dopo aver toccato il +25, e centra la post season per il terzo anno di fila

L'Assigeco Piacenza ospita la Blubasket Treviglio nella penultima giornata della fase ad orologio del campionato di serie A2. Un match, quello del PalaBanca, che in caso di vittoria potrebbe garantire la qualificazione ai playoff ai rossoblù. Pronti via, quella che ormai è una classica della seconda lega italiana si accende con il recupero e conseguente schiacciata di Gallo. Treviglio sull'8-2 interrompe la partita, ma non la furia rossoblù con Veronesi che griffa tre triple consecutive (18-4 al 5'). Gli ospiti sbattono fragorosamente contro la difesa dei padroni di casa, e così quando Sabatini e Bonacini accelerano firmano addirittura il +25. Il secondo periodo non potrebbe iniziare meglio per l'Assigeco: altra rubata, transizione e tripla di Sabatini. Treviglio ruota vorticosamente i propri giocatori, senza però riuscire a trovare la quadra giusta contro la difesa rossoblù. 8 punti in fila dell'ex Miaschi provano a rianimare gli ospiti (41-23 al 15'), che piano piano mangiano punti e fanno optare per il timeout coach Salieri sul +12. Piacenza incoccia sulla zona avversaria, ma quando Treviglio arriva sino al -9 Skeens viene ben servito nel pitturato dopo aver fatto tanta sponda.

 L'Assigeco si arrende solo nel finale a Cantù

Al rientro dagli spogliatoi sembra sia Treviglio ad averne di più, con Miaschi che pareggia i 19 punti di Veronesi per la palma di miglior marcatore dell'incontro (54-47). L'Assigeco però è capace anche di soffrire, e così stringe i denti e riesce a contrastare gli avversari. La tripla di Serpilli e le scorribande di Sabatini sono preziose. Il play avvia il parziale di 7-0 col quale i rossoblù allargano di nuovo la forbice portandosi avanti sul 66-48. Con Serpilli e Skeens gravati di quattro falli i padroni di casa sono costretti ad abbassare il quintetto. Per Salieri non è solo una questione di stazza, con l'altro ex Guariglia che inizia ad essere più efficace, ma anche tattica visto che il lungo americano oltre ai suoi canonici 11 rimbalzi ha smistato anche la bellezza di 8 assist. Nell'ultimo periodo gli ospiti cercano ancora una volta di rifarsi sotto (70-62), ma la tripla di Filoni riconsegna la doppia cifra di vantaggio a Piacenza. Il leit motiv della gara non cambia, ma scollinata metà frazione due tiri pesanti di Treviglio costringono Salieri al timeout sul 78-72. Gli avversari più di pancia che di testa arrivano all'80 pari quando sul cronometro mancano esattamente 1'04". Miaschi non replica alla tripla di Bonacini, mentre Veronesi dalla lunetta regala il +5. I rossoblù costringono alla persa sull'ultimo possesso Treviglio, e questo fa esplodere il tifo di casa che applaude la squadra che per il terzo anno consecutivo ha raggiunto i playoff. 

Tempo di derby, Salvemini: «L'andata non fa testo»

Assigeco Piacenza-Blubasket Treviglio 85-80

Parziali: 30-10, 49-39, 68-56.

Piacenza: Gallo 2, Joksimovic ne, Manzo ne, D'Almeida 4, Veronesi 31, Querci 2, Skeens 6, Bonacini 10, Serpilli 13, Gherardini ne, Sabatini 12, Filoni 5. All. Salieri.

Treviglio: Pacher 9, Giordano 2, Carpi, Vitali ne, Harris 17, Cerella 3, Falappi ne, Sacchetti 4, Barbante 6, Guariglia 17, Pollone ne, Miaschi 22. All. Valli.

Arbitri: Gian Lorenzo Miniati, Paolo Puccini e Antonio Giunta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentello, vittoria e playoff, Veronesi: «Serata perfetta»

IlPiacenza è in caricamento