rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Basket

Assigeco superata dalla Fortitudo, Querci: «Tante cose buone»

I rossoblù dicono addio alla Supercoppa, ancora tanto lavoro da fare ma la strada è quella giusta

L’Assigeco perde al PalaCampus di Codogno contro la Fortitudo nel secondo match della Supercoppa di serie A2. Il quarto d’esordio arride sicuramente agli ospiti, che mettono in mostra un gioco molto corale che gli permette di costruire buoni tiri mandati a bersaglio con grande costanza. Piacenza è costretta a rincorrere, prima sul 4-12 e poi sul 10-21. Neppure le triple di Querci e Serpilli, che valgono il momentaneo -5, servono ad evitare il passivo quasi in doppia cifra al primo pit stop. Nonostante sia ancora fase di preparazione, anche nel secondo periodo il ritmo è forsennato, quasi scandito dai cori del nutrito gruppo della ‘fossa’ bolognese. Oltre al ‘corri e tira’, si vedono anche un paio di guizzi interessanti da parte di Gallo, anche se è di Serpilli la bomba che vale il 33-34 al 16’. I rossoblù mancano un paio di volte la zampata per il sorpasso, e Bologna ne approfitta per allungare all’intervallo questa volta con dei canestri a gioco rotto.

Al rientro in campo l’Assigeco prova un altro forcing per accorciare lo svantaggio. Tutto inizia con Miller, che si prende la scena con due canestri di pregevole fattura. Poi Gallo mette a segno un gioco da tre punti, sul quale Aradori si vede fischiare tecnico per proteste. Ma è la tripla di Veronesi che sancisce il sorpasso (60-59 al 26’) e costringe Caja al timeout. Da quel momento in poi la partita è equilibrata, con continui sorpassi da una parte e dall’altra. L’equilibrio si spezza poco dopo la metà dell’ultimo periodo, quando gli ospiti piazzano un 10-0 di parziale che vale il 68-74. La gara arriva comunque al rush finale punto a punto con la tripla di Miller per il -3 a un minuto dalla fine. Sull’errore successivo di Bologna è ancora l’americano a tentare il tiro dalla distanza per il pareggio che però non entra. Con questa sconfitta, l’Assigeco raccoglie zero punti nel girone a tre, e la qualificazione ai quarti sorriderà a chi vince tra Fortitudo e Cento. 

Assigeco Piacenza-Fortitudo Bologna 74-78

Parziali: 19-28; 39-47; 66-64.

Piacenza: Serpilli 12, Querci 12, Bonacini 8, Veronesi 5, D’Almeida, Gallo 11, Filoni ne, Joksimovic ne, Sabatini 4, Skeens ne, Manzo ne, Miller 22. All. Salieri.

Bologna: Freeman 5, Conti 5, Morgillo 8, Bolpin 13, Ogden 15, Giordano ne, Vitali ne, Sergio 4, Natalini ne, Fabtinelli 4, Panni 1, Aradori 23. All. Caja.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assigeco superata dalla Fortitudo, Querci: «Tante cose buone»

IlPiacenza è in caricamento