rotate-mobile
Basket

La Bakery Piacenza arriva a un tiro dalla semifinale

I biancorossi cedono soltanto nel rush finale la decisiva gara 5 con Jesi

La Bakery Piacenza si presenta al PalaTriccoli per la decisiva gara 5 dei playoff di Serie B Nazionale contro Jesi. L’inizio è di marca biancorossa, o per meglio specificare argentina. Maglietti scombussola la difesa con le sue sgasate, Rasio è chirurgico con due bombe, risultato: 6 punti a testa. Ma la Bakery difende anche, costringe a diverse perse gli avversari e dopo poco più di 6’ di gioco è 6-15 e timeout Jesi quando Mastroianni brucia la retina dall’arco. La gara è tesa, e piano piano i locali dimezzano il divario. Forbice che si riallarga con l’inizio del secondo periodo. Bertocco griffa la tripla, prima di segnare in transizione così come Zanetti (16-24). Piacenza difende e lotta anche a rimbalzo, con Soviero attivissimo in attacco. Rasio dopo aver segnato dalla lunga diventa un fattore anche nel pitturato con tre canestri consecutivi di pura forza e volontà. La tripla di Mastroianni e il contropiede di Maglietti dilatano il vantaggio ospite sino al 22-38, con Jesi costretta a sospendere di nuovo il match a 3’ dall’intervallo.

Alla ripresa delle ostilità la Bakery non smette di difendere, e recupera subito due palloni. In attacco fa invece la voce grossa vicino al canestro e con Rasio colleziona tiri liberi. Anche El Agbani va in lunetta con tre liberi, e sul suo stesso errore recupera il rimbalzo e appoggia al vetro. Piacenza torna sul +14, con Criconia che trova i suoi primi punti di serata. Jesi esprime il suo massimo sforzo a metà frazione, quando un parziale ritorna sul 47-53. I viandanti non demordono e Criconia infila la tripla che prova ad arginare gli avversari. I padroni di casa sono però in ritmo, e sul finire della frazione trovano il 57 pari. Ma ancora la guardia a cronometro fermo riporta avanti i biancorossi all’ultimo riposo corto. Gli ultimi seicento secondi sono inaugurati dal taglio vincente di Soviero, e dalla penetrazione di Rasio che mantengono avanti i compagni. Jesi impatta ancora a quota 63, prima che Maglietti risponda con la bomba dall’angolo. L’inerzia è però dalla parte degli avversari, che trovano il sorpasso sul 68-66. Al 36’, sul vantaggio di +5, coach Salvemini chiama sospensione. La Bakery barcolla ma non molla, Mastroianni e Bertocco mettono punti in cascina per il 74-70. Capitan Mastroianni non ci sta e segna dall’arco. Bertocco appoggia al vetro il pallone che vale il -2 quando manca l’ultimo giro di lancette. Dopo il rimbalzo difensivo, ancora il capitano penetra e conquista due liberi: ne segna uno a 18” dal termine. Rasio va vicino al blitz difensivo, poi inizia la più classica delle processioni dalla lunetta che purtroppo non premia Piacenza: finisce 81-78.

Jesi Academy-Bakery Piacenza 81-78

Parziali: 12-16, 31-41, 57-59.

Jesi: Varaschin 11, Malatesta ne, Carnevale ne, Bruno 13, Merletto 15, Valentini 6, Rossi 2, Marulli 14, Tiberti 6, Casagrande 14, Castillo ne, Nisi ne. All. Ghizzinardi.

Piacenza: Criconia 10, Bertocco 11, Soviero 4, El Agbani 6, Mastroianni 12, Maglietti 12, Manenti 1, Molinari ne, Zanetti 2, Rasio 20. All. Salvemini.

Arbitri: Settepanella di Roseto degli Abruzzi (Te) e Schena di Castellana Grotte (Ba).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bakery Piacenza arriva a un tiro dalla semifinale

IlPiacenza è in caricamento