rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Basket

Il derby di Piacenza è dell'Assigeco, ma che spettacolo sugli spalti

I padroni di casa con tre assenze pesanti hanno provato a gettare il cuore oltre l'ostacolo ma non è stato sufficiente

BAKERY-ASSIGECO 65-76

PARZIALI: 15-24; 26-45; 48-60.

BAKERY: Morse n.e., Carone n.e., Venuto n.e., Czumbel 19, Donzelli 9, Chinellato 11, Sacchettini 2, Balestra n.e., El Agbani 1, Raivio 21, Bonacini n.e., Lucarelli 2. All. Campanella.

ASSIGECO: Bellan 2, Deri n.e., Seck 4, Devoe 25, Galmarini, Gajic, Pascolo 15, Guariglia 14, Querci 10, Gherardini n.e., Sabatini 6. All. Salieri.

ARBITRI: Gianluca Gagliardi, Jacopo Pazzaglia, Luca Attard.

Alla palla a due del derby cestistico di Piacenza, coach Campanella è costretto ad un quintetto inedito dovendo fare di necessità virtù, con Venuto, Morse e Bonacini out, a referto solo per onor di firma. Dall'altra parte, coach Salieri deve invece rinunciare per la quinta partita consecutiva a capitan Cesana. Questo comunque non toglie spettacolo all'incontro.

Primo tempo

Il piano gara sembra chiaro, difesa a zona e raddoppi in post per la Bakery. Al contrario, l'Assigeco cerca la trappola del raddoppio sugli esterni per evitare passaggi facili. Dopo 4' si è in perfetta parità sull'8-8, con Devoe bravo a tagliare la difesa come fa il coltello con il burro. La Bakery invece risponde con i piazzati dai 5 metri. La tripla di Guariglia da il là al primo allungo per gli ospiti, che con un break di 7-0 costringono i locali a chiamare timeout. Al rientro in campo i biancorossoblu arrivano a toccare il più dodici, ed è solo una tripla di Czumbel ad interrompere l'emorragia Bakery al 9' (13-22). Gli esterni biancorossi faticano però a tenere in penetrazione i dirimpettai, e così è ancora l'Assigeco che accumula punti e raddoppia nel punteggio gli avversari sul 15-34 al 13'. Con un attacco dalla spia rossa della benzina accesa, ci prova Raivio a scuotere i suoi infilando la prima bomba di serata quando si è scollinata metà frazione. Ma dall'altra risponde con la stessa moneta Querci e il divario continua ad essere piuttosto netto tra le due squadre (20-41). Ogni rimbalzo è una contesa, ma la Bakery tira con percentuali davvero basse (9/18 da 2 e addirittura 2/16 da 3 con il solo Czumbel con 1/7, che non riesce a far male sui ribaltamenti). Ci pensa Seck a mettere altra carne al fuoco quando sul recupero difensivo schiaccia in campo aperto: 23-45 a poco più di sessanta secondi dalla fine del primo tempo.

Secondo tempo

Con l'attacco che non carbura neppure ad inizio ripresa, inizia a calare d'intensità anche la difesa della Bakery. Coach Campanella è così costretto al minuto di sospensione al 23' quando i suoi biancorossi sono sotto nel punteggio per 28-54 (massimo vantaggio Assigeco). Il tecnico non le manda a dire, e forse colpisce nel segno visto che al primo attacco Chinellato infila dall'arco. E' il canestro che scuote l'ala, che pressochè da solo piazza un parziale di 7-0, con recupero e schiacciata incorporata, che riporta i suoi sotto le venti lunghezze di distacco (37-56 al 25') costringendo questa volta coach Salieri al timeout. Dopo esser stata fluida offensivamente per tutta la gara, qualcosa nell'attacco dell'Assigeco s'inceppa. Merito anche della difesa avversaria, che forza diverse palle perse. E proprio su una di queste Galmarini commette antisportivo. L'inerzia della partita sembra cambiar vento, e lo si capisce bene sulla sirena della terza frazione, quando Donzelli segna dai 6,75 il meno dodici. Ci vogliono quasi 3' per vedere il primo canestro dell'ultimo periodo. Gli ultimi 5' di gioco iniziano con la tripla di Raivio che cerca di riportare nuovamente sotto la Bakery, sul 54-68. Tocca poi a Czumbel riscaldare la temperature del palazzetto - vestito a festa e dalla bella cornice sugli spalti - con la tripla che vale il meno otto a circa due giri di orologio dalla fine. L'assalto finale dei padroni di casa, però, non porta da nessuna parte e a festeggiare il successo è l'Assigeco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il derby di Piacenza è dell'Assigeco, ma che spettacolo sugli spalti

IlPiacenza è in caricamento