Domenica, 14 Luglio 2024
Basket

Bakery, una vittoria di carattere contro Vigevano

Cecchetti superlativo, Livelli coraggioso, Coltri tiene le redini del gioco e Berra segna i canestri dello strappo per la vittoria dei biancorossi

BAKERY PIACENZA-VIGEVANO 69-62

PARZIALI: 15-14; 33-30; 50-44.

PIACENZA: Angelucci 7, Coltro 11, El Agbani 2, Cecchetti 22, Berra 16, Agbortabi 4, Visentin 1, Carone, Balestra n.e., Livelli 5, Korsunov 1, Molinari n.e.. All. Del Re.

VIGEVANO: Peroni 12, D'Alessandro 11, Ragagnin 7, Benites 11, Stautmanis 5, Rossi 7, Spaccasassi n.e., Broglia 2, Pisati n.e., Mercante 7, Tagliavini n.e., Laudoni n.e.. All.

ARBITRI: Claudio Berlangieri di Trezzano sul Naviglio (MI) e Claudio Marconetti di Rozzano (MI).

Seconda uscita stagionale per la Bakery Piacenza, che al PalAnguissola ospita Vigevano per i sedicesimi di finale della Supercoppa di serie B 2022. E' ancora una pallacanestro embrionale, e per questo si vedono tanti errori sin dai primi minuti. Il ritmo però è alto, entrambe le compagini non si limitano quando si tratta di dover spingere sull'acceleratore e provare il contropiede. A difesa schierata invece, Cecchetti presidia bene l'area anche se i compagni sono spesso un po' in ritardo commettendo così diversi falli. Berra dopo due onclusioni non andate a buon fine finalmente riesce a timbrare dall'arco, e con Coltri che fa correre la squadra i biancorossi vanno sul 9-4 al 5'. Vigevano non ci sta e piazza il contro parziale per il vantaggio di due punti. La girandola di cambi fa rimanerte alto il livello agonistico, ma non migliora né quello tattico né quello tecnico, e così ad un giro di orologio dalla conclusione del primo quarto si è fermi sull'11 pari. La tripla di Livelli è l'ultimo sussuolto prima del pit stop.

Con Livelli che continua ad attaccare senza paura, e con Cecchetti vero fulcro offensivo della Bakery che si toglie anche lo sfizio di provare la conclusione dai 6,75, dopo soli 3' giocati si è in perfetto equilibrio a quota 21. Vista la grande aggressività che entrambe le formazioni mettono nel difendere, gli attacchi sono sopraffatti e si continua a segnare con il contagocce. Il canestro in sospensione di Angelucci, però, permette ai padroni di casa di prendere un minimo margine di vantaggio sul 26-23 al 17'. Vantaggio immediatamente ricucito dagli ospiti che in un amen piazzano due penetrazioni per il contro sorpasso. La cosa non piace affatto a coach Del Re, che in panchina non è stato fermo un attimo, e che chiama il minuto di sospensione per parlare con i suoi ragazzi. Al ritorno in campo Cecchetti continua a fare pentole e coperchi, e prima segna su rimbalzo offensivo e poi in penetrazione con tanto di virata per il gioco da tre punti che riporta avanti Piacenza (31-30) a meno di 60 secondi dall'intervallo.

Secondo tempo

Al rientro dagli spogliatoi è ancora Cecchetti il principale terminale offensivo per i biancorossi. Il centro raggiunge quota 20 punti personali, segnando anche dall'arco dopo averci provato già nel primo tempo. Vigevano non sembra possedere la stessa verve che l'ha contraddistinta nei 20' iniziali di partita, e con due miseri liberi realizzati, al 23' si ritrova ad inseguire sul parziale di 41-33. Per proteste gli arbitri fischiano un fallo tecnico alla panchina degli ospiti. Questa decisione ha forse il contraccolpo sperato dai viandanti, perché all'improvviso la Bakery perde la bussola. L'attacco inizia a diventare frenetico, senza idee, eppure Vigevano non ne approfitta perché continua a sbagliare tanto, soprattutto ai liberi. Quando Berra torna a segnare da tre, e Agbortabi trasforma in canestro un rimbalzo offensivo, i biancorossi allungano sulla doppia cifra di vantaggio: 48-37 al 28'. Vigevano però non molla, e la tripla di Benites proprio sulla sirena permette ai lombardi di accorciare sul -6 e di rimanere in partita.

E' lo stesso play dominicano, dall'arco, ad inaugurare l'ultima frazione di gioco. Gli arbitri per par condicio fischiano tecnico anche a Piacenza, e quando Mercante griffa dalla lunga distanza il canestro che vale il 52-50 il clima del PalAnguissola diventa caldo. Poco dopo sarà rovente, perché i biancorossi replicano agli avversari prima con la tripla di Angelucci e poi con quella di Berra, e così in meno di 20" la Bakery ritorna a condurre sul 58-51 al 34', costringendo Vigevano a chiamare timeout. Sembrare servire a poco riordinare le idee, perché ancora Berra si alza in sospensione e sale in cattedra nello strappo decisivo che porta Piacenza a toccare di nuovo la doppia cifra di vantaggio sul 64-53 al 37'. Nemmeno l'antisportivo ravvisato ad Angelucci scalfisce il carattere dei ragazzi di coach Del Re, che gestiscono e portano a casa la qualificazione agli ottavi di finale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bakery, una vittoria di carattere contro Vigevano
IlPiacenza è in caricamento