rotate-mobile
Basket

Assigeco in cerca di convinzioni, la Bakery il tris con Salerno

Nell'anticipo del sabato i Fiorenzuola Bees travolgono Sant'Antimo

L’Assigeco vola a Rimini per iniziare il girone di ritorno col piede giusto, dopo che si è chiuso quella d'andata con la conquista di due punti difficili nella partita casalinga contro Orzinuovi. «Il girone d’andata poteva regalarci qualcosa in più - ha detto Federico Bonacini, l’eroe dell'ultima gara -, in alcune partite non siamo stati bravi a concretizzare e siamo torati a casa con un po’ di rammarico, ma lo sport è così. Tutto sommato sono soddisfatto. Abbiamo dieci punti, siamo nella parte giusta della classifica e cercheremo di fare ancora meglio nel girone di ritorno. Rimini finora sta rendendo un po’ al di sotto delle aspettative, ma resta una squadra difficile da affrontare con un roster pieno di giocatori di talento. Giocano in un campo ostico con un pubblico molto caldo, noi dovremo cercare di fare la nostra partita giocando con un’intensità diversa rispetto a quella messa in campo contro Orzinuovi».

Insultato per tutta la partita, ammenda del giudice sportivo

Dopo il blitz di Sant'Antimo, invece, la Bakery ospita Salerno con tutta l'intenzione di centrare il terzo successo consecutivo. «Mi aspetto una partita di sicuro molto intensa - ha detto Jacopo Soviero -. Loro sono una squadra molto ostica, ma noi dobbiamo restare concentrati nel mettere energia sin dall’inizio in modo tale da esprimere la nostra fisicità e il nostro ritmo. Vogliamo continuare il trend positivo, ma soprattutto sarebbe un risultato che ci permetterebbe di affrontare con ancora maggiore fiducia il resto del campionato. Al di là della vittoria o della sconfitta però, il nostro obiettivo deve essere sempre quello di migliorarci giorno dopo giorno. Il girone è tosto, e a prescindere dalle nostre caratteristiche non possiamo assolutamente accontentarci».

«A Piacenza c'è un gioiello», l'incredibile serie di triple

Intanto i Fiorenzuola Bees vincono nell'anticipo di serie B Nazionale contro Sant’Antimo. Partono fortissimo i Bees, che ne mettono 4 (3+1) al primo assalto e dopo 49” sono avanti 6-0. La forbice si allarga ancora al 6’ (14-4) con Preti mattatore e con gli ospiti che fanno una gran fatica ad uscire dalle “gabbie” difensive organizzate da Fiorenzuola. I locali allungano ancora al 7’ con un nuovo gioco da 4 punti di Sabic (tre liberi più uno per un tecnico fischiato a coach Gandini) e toccano il +13 sul 21-8. Sant'Antimo è in totale confusione, sbaglia tanto anche dalla lunetta e chiude il primo quarto doppiata, con 28 punti subiti e 14 da recupare. Diventano 18 nei primi 40” del secondo quarto (32-14), poi le triple di Colussa e Gallo restituiscono ossigeno ai santantimesi ma i Bees restano in controllo totale e al 17’ volano a +26 (50-24) sull’asse Sabic-Biorac. Solo grazie alle triple senza paura dei giovani Stentardo e Peluso gli ospiti riescono a recuperare qualcosina prima dell’intervallo cui si giunge sul 51-32. Bisogna ripartire da lì, da un 8-1 di orgoglio e speranza, e invece al 25’ Fiorenzuola è di nuovo a +23 (64-41) e Sant'Antimo di nuovo intrappolata, nelle gambe e nella testa. Il terzo periodo si chiude sul 72-46, con il giovane Biorac che converte sulla sirena un rimbalzo offensivo, e quando si riparte 4 punti consecutivi di Ricci fissano il +30 Bees del 32’. La partita è già virtualmente finita, restano 8 minuti di autentica passerella in cui Sant’Antimo rosicchia qualcosa (82-58 al 36’) fino all’85-64 conclusivo.

Fiorenzuola Bees-PSA Sant’Antimo 85-64

Parziali: 28-14; 51-32; 72-46.

Fiorenzuola: Ricci 15; Biorac 8, Venturoli ne; Bottioni 2, Re 4; Seck 6; Voltolini 7; Giacchè 5; Preti 9; Bettiolo 1; Gayè 7; Sabic 21. All. Dalmonte.

Sant’Antimo: Colussa 9; Dri; Scali 15; Gallo 5; Mennella 6; Quarisa 2; Kamperidis 8; Peluso 10; Cantone 5; Stentardo 4. All. Gandini.

Arbitri: Rezzoagli di Rapallo e Mammola di Chiavari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assigeco in cerca di convinzioni, la Bakery il tris con Salerno

IlPiacenza è in caricamento