rotate-mobile
Basket

Bakery, che peccato: sconfitta al fotofinish

I biancorossi non riescono a replicare la vittoria di Mantova e si arrendono negli ultimi attimi di gara

In casa biancorossa c’è la voglia di confermare l’importante prestazione sfoderata in quel di Mantova, che ha consegnato a Piacenza i 2 punti. Coach Campanella si affida a Bonacini, Raivio, Lucarelli, Donzelli, Morse; Parente risponde con Mollura, Guaiana, Palermo, Wiggs e Childs.  

Bakery-Trapani, la gara

La Bakery pigia immediatamente sull’acceleratore ed in un amen si porta in vantaggio di 6 lunghezze grazie ad un Nik Raivio perfetto dal campo. Trapani si riporta sotto grazie ai talentuosi americani Childs e Wiggs ma Piacenza trova in Bonacini un leader silente capace di guidare i suoi su entrambi i lati del campo. I punti di vantaggio aumentano azione dopo azione, fino al massimo vantaggio biancorosso, sul 27-19. Il punteggio, con cui si chiude il primo quarto, è frutto di ottime azioni corali e di una tripla illogica ancora di Bonacini sullo scadere del parziale. L’avvio del secondo quarto è a stampo amaranto, con la squadra di casa brava a riportarsi a due possessi di distanza. Raivio non ci pensa due volte e grazie a 19 punti personali, frutto di un assurdo 8/8 dal campo, riporta i suoi ad un rassicurante + 12, quando mancano 4:49 da giocare alla fine del 2° parziale. Mollura è l’ancora di salvezza per gli ospiti:  4 punti di fila per lui che valgono il 47-37. Gli ultimi minuti scorrono via senza che nessuna delle due squadre riesca a prendere il largo o a ricucire il distacco; i primi venti minuti di gioco si chiudono sul 52-44 in favore della Bakery, finora devastante in fase offensiva grazie alle folate di Raivio, coadiuvato da un solido Morse (8) e Bonacini (9). Break di 4-0 per Piacenza - che accende subito l’entusiasmo del numerosissimo pubblico di casa - scaturito da un 1/2 dalla lunetta di Morse e dalla classica bomba dall’angolo di Jacopo Lucarelli. Come successo anche nella prima frazione, ad un tentativo di allungo piacentino, Trapani trova il modo di ricucire lo strappo: questa volta è Childs a mettersi in ritmo con alcune pregevoli conclusioni all’interno del pitturato. Alla metà esatta del quarto Piacenza si trova quindi ad amministrare 7 lunghezze di vantaggio, 59-52; margine buono ma non abbastanza per rallentare il ritmo. Trapani è brava a ricucire lo strappo, possesso dopo possesso, e addirittura trova il vantaggio grazie a una penetrazione di Romeo sullo scoccare della sirena; il tabellone recita 65-67 e una partita completamente riaperta. Trapani, al rientro in campo, è brava a sfruttare l’entusiasmo con cui ha chiuso il penultimo quarto e si porta addirittura in vantaggio di 7 lunghezze, grazie a 5 punti di Romeo, vero trascinatore della squadra in questo frangente di gioco. 

La Bakery è brava a non scomporsi e trova punti preziosissimi dalla lunetta e dal pitturato, merito di Lucarelli e Morse che tamponano momentaneamente il distacco. Trapani punisce ancora i piacentini: 3 punti di Taflaj ed ennesima penetrazione vincente di Romeo. Sacchettini è abile a farsi trovare in post alto, dove punisce con un bel jumper mentre subito dopo è Raivio a tornare in partita realizzando due liberi che riportano Piacenza sul 73-77. Gran penetrazione e appoggio mancino per Lucarelli che non smette di stupire per solidità mentale e attitudine alle partite; altri 2 tiri liberi, questa volta per Sacchettini, e la rimonta è completata sul 77 pari, quando mancano 4 minuti di gioco. Arresto e tiro di Palermo sbagliato ma Trapani lotta a rimbalzo ed è la stessa guardia ospite a trovare la tripla vincente dalla punta. All’ennesimo appoggio vincente di Lucarelli risponde Mollura in fade away, sono 25 i punti per lui fino a questo momento. Bonacini dimostra di non patire la tensione ed è abile a subire fallo e trasformare entrambi i tiri tentati dalla lunetta. I tentativi di impattare il punteggio in parità, da parte dei padroni di casa, non sono sufficienti e con 29 secondi da giocare la Bakery si ritrova sotto di 5 lunghezze. Si carica la squadra sulle spalle Raivio che realizza un pregevole arresto e tiro dalla media, portando i suoi a -3. Taflaj rimette nella metà campo offensiva, Taflaj subisce fallo e trasforma entrambi i tiri liberi, fissando il punteggio finale sull’85-90. Pesante sconfitta contro una diretta concorrente; Piacenza ora ha il compito di tentare l’impresa in casa di Treviglio, domenica prossima al consueto orario, ossia 18:00 (Bakery Piacenza).

Bakery-Trapani, il tabellino

BAKERY PIACENZA: Morse 14, Perin 0, Donzelli 9, Chinellato 4,  Bonacini 11, Sacchettini 10, Czumbel, Carone ne, El Agbani ne, Raivio 24, Lucarelli 13.
Allenatore: Federico Campanella

2B CONTROL TRAPANI: Biordi 2, Wiggs 14, Mollura 25, Palermo 10, Guaiana 2, Minore, Childs 16, Romeo 9, Basciano, Taflaj 11.
Allenatore: Daniele Parente

Parziali: 27-19, 52-44, 65-67, 85-90.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bakery, che peccato: sconfitta al fotofinish

IlPiacenza è in caricamento