rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Basket

La Bakery torna alla vittoria: 74-77 contro Mantova

Prova di forza dei biancorossi che espugnano il difficile campo della Staff e accorcia sulle posizioni valide per i play off

Per la Bakery Basket Piacenza continua il tour the force contro le grandi compagini del Girone Verde di questo campionato di Serie A2 LNP Old Wild West. Oggi pomeriggio i Biancorossi scendono sul parquet della Grana Padano Arena contro Staff Mantova (8 pt. in classifica) reduce da uno stop, allo scadere, nella scorsa giornata di campionato, contro l’imbattuta formazione della San Bernardo Cantù. Suona la sirena di inizio partita e Campanella schiera Morse, Donzelli, Bonacini, Raivio, Lucarelli; Di Carlo risponde con Iannuzzi, Cortese, Laganà, Verazzo e Thompson.

Mantova-Bakery Piacenza, la gara

La Bakery parte a fuoco con due punti in penetrazione di Bonacini seguito a ruota da Donzelli che allunga subito a +4 sulla formazione  mantovana. La risposta degli Stings è immediata con Verazzo, ma dietro l’angolo ci sono Lucarelli e Donzelli che, in fiducia, infilano due Bombe dalla distanza. Sul +7 della Bakery coach di Carlo si Vede costretto a chiedere il minuto. Rientrati dal time-out gli Stings provano a tirare su la testa con l’energia di Laganà e Iannuzzi. Nemmeno tempo d riprendere fiato e Morse la inchioda al ferro. Mantova prova a stringere il gap ma la palla non ne vuole sapere di entrare, è battaglia sotto le pance per i rimbalzi. Con una tripla del magistrale Bonacini si chiude la prima frazione di gioco, 15-20. Si ritorna sul parquet per il secondo quarto, mentre per Mantova aumentano i falli commessi il risultato resta congelato per i primi 120 secondi. Sotto il ferro le due formazioni si danno battaglia per i rimbalzi; La Bakery, tra una battaglia e l’altra sotto le plance allunga a +11 sui padroni di casa. Sui cori del tifo di casa Mantova prova ad accorciare con Saladini subito recuperato con due punti morbidissimi appoggiati alla tabella di un Donzelli padrone della lunetta. Per gli Stings c’è Thompson che in penetrazione conquista 2 punti.

Il rientro dagli spogliatoi sorride ai padroni di casa che con una freddezza e una consapevolezza nuove alla gara creano occasioni sino a recuperare quasi 10 lunghezze. Sulle ali dell’entusiasmo Mantova alza il ritmo della sfida e costringe Coach Campanella al timeout per riportare sui giusti binari il quintetto in campo. Morse non ci sta al cambio di ritmo degli Stings e in 2 azioni sono più i secondi passati appeso al canestro che quelli con i piedi per terra. Dopo un altro stop inflitto agli uomini di Coach Di Carlo che si vede costretto a chiamare di nuovo un time-out per cercare di risollevare la gara. Con Thompson Mantova prova a  dare un colpo di coda e guadagna un 2+1 sul fallo di Donzelli seguito a ruota da un ‘’AND ONE!’’ Di Sacchettini. Con Mastellari e Ferrara gli Stings riprendo in mano il gioco, sul parquet della Grana Padano Arena è un battaglia punto a punto. Sugli ultimi 14 secondi di possesso Bakery si chiude anche il 3° periodo (53-64). L'ultima frazione di gioco si apre con uno stallo generale di entrambe le squadre, per i tre minuti il tabellone recita sempre 53-64 per i piacentini. Ci pensa lo scatenato Lucarelli a smuovere il punteggio con la 5° tripla della sua serata (5/8 da tre per il tiratore livornese), quando la partita sembra chiusa, Mantova si affida alle sue certezze: Mastellari e Ferrara che azione dopo azione riescono a ridurre il vantaggio dei biancorossi fino a portarsi ad un solo possesso di distanza. Gli uomini di coach Campanella, gestiscono bene gli ultimi minuti di gioco e con grande gioco di squadra e sangue freddo archiviano l'ostica "pratica" Mantova sul 74-77, portando a casa due punti fondamentali (Bakery Piacenza).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bakery torna alla vittoria: 74-77 contro Mantova

IlPiacenza è in caricamento