Blitz di Matteassi in apertura. Per il Piacenza posta piena al Garilli

Torna alla vittoria il Piacenza che dopo la scoppola contro la Racing Roma ed il bel pareggio di Livorno, tornano ad assaporare il dolce gusto dei tre punti

Torna alla vittoria il Piacenza che dopo la scoppola contro la Racing Roma ed il bel pareggio di Livorno, tornano ad assaporare il dolce gusto dei tre punti.I granata di Indiani, in serie utile da 5 partite ed in grado di uscire dai play-out, devono fare a meno di Vettori e Kabashi e schierano nel 3-5-2 Bonaventura a fianco di bomber Santini (8 reti sino ad ora), Franzini concede un turno di riposo a Silva confermando Abbate titolare stavolta affiancato a Pergreffi, Cazzamalli e' ancora partente per Barba e Sciacca terzino preferito a Di Cecco. Il Pontedera si attesta con un centrocampo a cinque, abbandonando per una domenica il più intraprendente modulo a tre. Al terzo minuto e' già vantaggio biancorosso con Matteassi ben imbeccato dal cross morbido di Taugourdeu e lesto ad incrociare su una lenta difesa toscana. Subito un problema per Abbate al 10° costretto per un guaio muscolare a chiedere il cambio per Silva; Pontedera che all'inizio non riesce ad arginare la supremazia a centrocampo dei padroni di casa, in particolare con Della Latta e Gemignani che in mediana faticano su Cazzamalli e Taugourdeau. Al 14° buon break degli ospiti con Bonaventura che da fuori area tira alto di poco sopra la traversa. Cambio anche per il Pontedera al 21° con Videtta che sostituisce Calcagni dopo un brutto contrasto a centrocampo con il neo entrato che passa in difesa e Gemignani a centrocampo. Parte centrale della prima frazione in cui il Pontedera sembra poter crescere grazie anche del maggior apporto a centrocampo di Daniel Gemignani che si alterna come play insieme a Della Latta; il Piacenza spinge molto sulla destra grazie a Matteassi che tende ad accentrarsi nel ruolo di centravanti aggiunto impegnando il dirimpettaio Polvani; al 30° buona iniziativa di Gemignani che da circa 30 metri impegna a terra Miori, è il primo tiro in porta granata del pomeriggio. Primo tempo che si chiude con il vantaggio per 1-0 del Piacenza , con poche altre emozioni anche a causa di un Pontedera che ha fatto fatica a costruire gioco sopratutto sulle ali,  di fronte di una squadra biancorossa che si è concentrata più sulle ripartenze. Ripresa condizionata dalla fitta nebbia che ostacola non poco la visibilità complessiva,  nessun cambio per i due  mister che confermano rispettivamente il 4-3-3 ed il 3-5-2; al 55° esce anche Videtta per infortunio con Cais che entra per il modulo 4-4-2 a rombo con Bonaventura che scala a centrocampo; al 66° è proprio il neo entrato che spizza di testa un bel cross dalla destra di Santini, non trovando la porta per poco. Pontedera che con il nuovo assetto tattico spinge maggiormente grazie al movimento di Santini, abile ad allargarsi spesso a destra per cercare maggiore spazio. Finisce al 73° la partita di Razzitti, e' Barba a prendere il suo posto con i biancorossi che lasciano Franchi unica punto ma rinforzano la mediana mentre Indiani tenta l'arrembaggio con il rapido King per Bonaventura che sfiora proprio al 90° la rete, senza però inquadrare la porta. Il maggior possesso palla dei granata si rivela però sterile e senza spazi, per i biancorossi tre punti per continuare la corsa in zona play-off, per i pisani uno stop dopo cinque giornate da imbattuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento