menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio Coppa Italia Eccellenza, la Vigor Carpaneto 1922 cerca il riscatto contro il Pallavicino

Domenica alle 18 match casalingo per i biancazzurri di Lucci, sconfitti 3-1 all'esordio a Salsomaggiore. Dopo la partita, festa con paella e musica dal vivo

Ultimo test di Coppa Italia per la Vigor Carpaneto 1922, impegnata domenica alle 18 in casa contro il Pallavicino nell'ultima giornata del girone A di Coppa Italia Eccellenza dell'Emilia Romagna. Mercoledì scorso la squadra di Lucci ha perso 3-1 a Salsomaggiore nel debutto stagionale e, in virtù del precedente pareggio tra i termali e il Pallavicino, è stata subito estromessa dal girone di Coppa. In terra parmense, la Vigor è incappata in una serata-no: subito sotto nel punteggio complice uno sfortunato episodio, Ruffini e compagni non sono riusciti a ribaltare la situazione, lasciando via libera ai padroni di casa, bravi nella ripresa a portarsi sul 3-0 prima della rete della bandiera siglata in pieno recupero dal giovane Bertelli.
Pur senza una qualificazione da inseguire, il match di domani contro il Pallavicino rappresenta il debutto casalingo stagionale della Vigor e anche un'occasione per rilanciare le prestazioni in vista del debutto in campionato, previsto domenica 6 settembre sempre a Carpaneto contro il Fiorano.
In casa biancazzurra, a fare il punto della situazione è il tecnico Mino Lucci. Inevitabile tornare a mercoledì scorso e al passo falso di Salsomaggiore. "Non abbiamo - spiega l'allenatore della Vigor - affrontato la partita con lo spirito giusto, al di là degli episodi che hanno messo subito il match su canali sfavorevoli per noi. Gli avversari sono stati più cattivi di noi e questa lezione ci serve per capire che in Eccellenza se non affronti ogni avversario con rabbia, cattiveria, corsa e intensità vai in grande difficoltà anche se puoi avere qualità tecniche".
Quindi aggiunge. "Meglio sia successo ora piuttosto che più avanti; giocando in precedenza contro squadre di categoria superiore (Pro Piacenza, Fiorenzuola, Piacenza, ndc), abbiamo lavorato sotto l'aspetto del gioco e di alcuni movimenti, perdendo un po' di vista queste caratteristiche di intensità. La partita di domenica contro il Pallavicino servirà per rimetterci in carreggiata. Lavoriamo da un mese scarso, abbiamo una squadra con una quindicina di nuovi elementi, ci vuole pazienza e non dobbiamo farci venire l'ansia se le cose non funzionano. Per l'intensità in campo, però, non c'è alcuna scusa che tenga".
Contro la formazione parmense, il Carpaneto dovrà fare a meno degli attaccanti Giacomo Perazzi (sulla via del recupero dopo l'operazione) e Francesco Delporto, che ha accusato un lieve malore al termine della partita di mercoledì scorso senza riportare fortunatamente gravi conseguenze. Rispetto a Salsomaggiore, ritornerà a disposizione il laterale Luca Pignatiello, assente mercoledì scorso per motivi burocratici, ora risolti. La partita contro il Pallavicino vedrà la presenza di diversi ex: nelle fila Vigor ci sono il difensore Gian Luca Alberici (proveniente proprio dalla formazione bussetana) e il centrocampista Andrea Armani, mentre Simone Arata ritroverà il Carpaneto da avversario.
Il match inizierà alle ore 18, poi la giornata al campo proseguirà con la festa organizzata dalla società biancazzurra: a partire dalle 20, cena a base di paella con salumi e musica dal vivo.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento