Calcio, Fiorenzuola: seconda sconfitta in sette giorni

I rossoneri giocano comunque una buona gara, in cui creano tante occasioni da gol

(Repertorio)

Seconda sconfitta in sette giorni per il Fiorenzuola, che tra le mura amiche del Comunale cede il passo ad una Pro Sesto attenta e compatta. I rossoneri giocano comunque una buona gara, in cui creano tante occasioni da gol. Il Fiorenzuola parte forte con un paio di occasioni pericolose di Ferrari, ma è la Pro Sesto a passare in vantaggio nella ripresa, con il neo entrato Castagna. Nel finale Sessi e compagni tentano l’assalto, ma sono sfortunati con Girometta che colpisce una traversa.

Mantelli schiera Comune in porta; Petrelli, Piva, Reggiani e Mameli a formare la linea difensiva; Corso e Sessi in mediana; con Volpe, Orlandi e Guglieri a supporto dell’unica punta Ferrari. I lombardi rispondono schierando quattro difensori, quattro centrocampisti e due attaccanti.

La Pro Sesto parte col piede sull’acceleratore, ma Piva e compagni fanno buona guardia arginando le incursioni di Fall e Comi. Il primo brivido per i tanti tifosi rossoneri presenti sulle tribune è al 20’, quando Guglieri serve un ottimo pallone a Ferrari, la cui conclusione viene deviata dal portiere ospite. Risponde subito la Pro Sesto con Comi di testa, ma Comune è attento e fa buona guardia. Al 25’ Ferrari approfitta di un’imprecisione dei centrali lombardi, ma da buonaposizione spreca, non inquadrando la porta. L’ultima occasione del primo tempo è una punizione vinta da Ferrari, con Orlandi che calcia sulla barriera e Sessi bravo a calciare sulla ribattuta, ma Perniola interviene.  

Nella ripresa la Pro Sesto prende coraggio e si fa più pericolosa. Inizia Battaglino con una punizione dalla sinistra, che si spegne di poco sul fondo. Al 55’ brivido per Comune: la conclusione di Fall colpisce la traversa, la sfera torna in campo e Comi tira non trovando lo specchio della porta.

Per invertire il trend, Mantelli cambia le carte in tavola e getta nella mischia Girometta al posto di Ferrari e Pighi per Corso, passando al 4-3-1-2 con Sessi centrale davanti alla difesa. Il cambiamento sembra dare i suoi frutti, quando Girometta si rende subito pericoloso dalle parti di Perniola. Ma la doccia fredda arriva al 68’, quando approfittando di una disattenzione difensiva il neo entrato Castagna vince un rimpallo e trafigge Comune per il vantaggio ospite, 0-1. Per dare maggior peso alla manovra offensiva, Mantelli corre subito ai ripari ed inserisce il neo acquisto Abbruscato, al posto di Orlandi. Il suo ingresso si fa immediatamente sentire: prima d’un soffio non concretizza l’ottimo assist di Volpe, poi offre a Guglieri un’ottima palla, che quest’ultimo calcia malamente. Risponde la Pro Sesto con Tonani, il cui diagonale viene deviato da Comune. Negli ultimi minuti il Fiorenzuola tenta il tutto per tutto alla ricerca del pareggio ed è sfortunato quando il colpo di testa di Girometta su cross di Piva colpisce la traversa. E’ l’ultima azione da gol della partita ed il triplice fischio dell’arbitro sancisce la vittoria della Pro Sesto.

Fiorenzuola - Pro Sesto: 0 – 1

Fiorenzuola: Comune, Petrelli, Mameli, Corso (63’ Pighi sv), Piva, Reggiani, Volpe, Sessi, Ferrari (58’ Girometta), Orlandi (70’ Abbruscato) , Guglieri. All.Mantelli

Pro Sesto: Perniola, Pelucchi, Sala, Laribi, Erba, Ferri, Corti, Brognoli, Fall (61’ Castagna), Battaglino, Comi (79’ Tonani). All. Magoni

Arbitro: Scordo di Novara (Fais-Dicosta)

Ammoniti Pelucchi (PS), Ferrari (F), Reggiani (F), Corso (F). Angoli 8-4

Reti: 68’ Castagna (PS)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento