rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Calcio

Agazzanese, senti Mastrototaro: «Vogliamo fare la storia»

Il centrocampista, alla vigilia dell'andata contro il Cuoiopelli, ha tracciato il percorso della stagione

Domenica l'Agazzanese sarà impegnata nel match d'andata degli spareggi nazionali del campionato di Eccellenza. I granata di mister Piccinini scenderanno sul rettangolo di gioco di Santa Croce sull’Arno per affrontare il Cuoiopelli. Dopo un campionato vissuto sempre nelle posizioni alte della classifica, la formazione della Bassa non si pone limiti e vuole cullare il più possibile il sogno della promozione in serie D. E fa strano pensare che solo dodici mesi fa, l'Agazzanese si salvava per il rotto della cuffia all'ultima giornata del campionato.

«Siamo stati mentalmente bravi a rimanere gli stessi nelle difficoltà della passata stagione - ha esordito il centrocampista Dario Mastrototaro -, riuscendo a venirne fuori tutti insieme. E mi preme menzionare Julien Rantier, che lo scorso anno con la sua personalità ci ha spronato a tirar fuori le nostre migliori qualità». Con lo stesso allenatore e gran parte della squadra confermata, passare dalla permanenza in Eccellenza a sognare la promozione in serie D ha qualcosa di straordinario. Segreto che può essere ricercato nel fatto che «sull'onda dell'entusiasmo creato dalla salvezza, siamo ripartiti con grande impegno inserendo qualche elemento mirato in un gruppo che era già ottimo. Siamo diventati una squadra con il lavoro - ha continuato il giocatore granata -, e questo ha portato ai frutti sperati senza fare voli pindarici. Importante anche il ruolo della società, che ci ha permesso sempre di lavorare in maniera tranquilla, sia quando l'anno scorso eravamo nella zona calda della classifica che quest'anno quando siamo sempre stati nelle zone nobili».

L'Agazzanese ha espresso un ottimo gioco durante l'arco di tutto il campionato, supportata di certo dai prolifici attaccanti Forbiti, Delfanti e D'Aniello. Ma il gioco collettivo ha permesso anche a diversi difensori di andare a bersaglio, portando così ben 14 giocatori differenti a segnare almeno una rete. Eppure, gli spareggi nazionali a poche giornate dal termine potevano sfuggire dopo le due sconfitte consecutive in casa contro il Borgo San Donnino - prima della classe - e la diretta concorrente Cittadella Vis Modena. «Quelle sconfitte ci potevano costar caro. Ma calendario alla mano, nelle ultime dieci partite abbiamo centrato otto vittorie - ha chiarito Mastrototaro, 11 reti in campionato -, con sole cinque sconfitte nell'intera stagione. E' questo che ci ha permesso di arrivare secondi, perché abbiamo sempre avuto continuità di risultati. Dopo quelle sconfitte, nello spogliatoio siamo rimasti sempre gli stessi, continuando a credere che potevamo arrivare al secondo posto. Lo dimostra il fatto che abbiamo superato il Cittadella alla penultima giornata. Il risultato era tutt'altro che facile da raggiungere, e alla vigilia si presentava molto difficile. Per questo siamo contenti».

L'appetito vien mangiato, e a questo punto gli uomini di mister Piccinini non voglio smettere di sognare proprio sul più bello. «Domenica finalmente si ritorna in campo - ha continuato il centrocampista -. Avendo finito di giocare il campionato il 7 maggio, abbiamo avuto tre settimane per preparare questo impegno. Non nascondo che il periodo di stop è stato lungo, ma abbiamo avuto modo per recuperare energie e prendere informazioni sull'avversaria. Adesso dobbiamo solo pensare al doppio confronto con il Cuoiopelli, una squadra che ha qualità importanti, e per questo sarà complicato. Il fatto che è arrivata terza in classifica ed abbia vinto la finale dei playoff giocando in trasferta è un risultato inequivocabile. Un confronto che avrà l'importanza del fattore gol fuori casa che vale doppio, e dunque ogni dettaglio così come ogni sbavatura potrà fare la differenza. Noi ovviamente - ha concluso Mastrototaro - ce la metteremo tutta per centrare un risultato che sarebbe davvero storico».

Questi tutti i match del primo turno degli spareggi nazionali del campionato di Eccellenza.

Gara A: Godigese-Club Milano

Gara B: Mapello-Cuneo 1905

Gara C: Borgomanero-Lavagnese

Gara D: Bassano-Tamai

Gara E: Caravaggio-Lavis

Gara F: Boreale-Budoni

Gara G: Progresso-Giulianova

Gara H: Cuoiopelli-Agazzanese

Gara I: Zenith Prato-Ellera

Gara L: Fossombrone-Certosa

Gara M: Ennea-Promosport

Gara N: Agropoli-Isernia

Gara O: Manfredonia-Matera

Gara P: Siracusa-Ercolanese

Se il Progresso riuscirà a superare nel doppio confronto il Giulianova, approderà al secondo turno che mette in palio sette promozioni per la serie D, con gare che si disputeranno l'11 giugno e il 18 giugno secondo il seguente schema.

Vincente B-Vincente C

Vincente E-Vincente A

Vincente D-Vincente G

Vincente H-Vincente L

Vincente I-Vincente F

Vincente M-Vincente P

Vincente N-Vincente O

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agazzanese, senti Mastrototaro: «Vogliamo fare la storia»

IlPiacenza è in caricamento