rotate-mobile
Calcio

Un gol per tempo e il Piace si riprende la vetta solitaria

Il Palazzolo cade con la Casatese, il Caldiero batte la Varesina nel big match di giornata

Brusaporto-Piacenza 0-2

Brusaporto: Passeri, Baggi, Micheli, Beduschi, Beretta, Seck, Selvatico, Consonni, Sciaudone, Castelli, Ferraroli. A disp. Aceti, Albani, Cellerino, Valenti, Invernizzi, Manzi, Bellini, Longo, Brescia. All. Brognoli.

Piacenza: Moro, Iob, Silva, Napoletano, Kernezo, Corradi, Bachini, Gerbaudo, Ndoye (54' Bassanini), D’Agostino (73' Artioli), Recino (81' Zini). A disp. Maianti, Del Dotto, Russo, Tourè, Berton, Baudouin. All. Rossini.

Arbitro: Maccorin di Pordenone.

Rete: 36' aut. Selvatico (B), 77' Gerbaudo (P).

Brusaporto-Piacenza 0-2: gol e highlights

Nella trasferta di Brusaporto mister Rossini ridisegna il suo Piacenza con un inedito 3-5-2. Con Somma squalificato, i terzini Napoletano e Iob fungono da braccetti della difesa a tre, con Kernezo e Ndoye esterni del robusto ccentrocampo a cinque. In attacco, nessun dubbio per la coppia D'Agostino-Recino. I biancorossi mettono sin dal calcio d'inizio pressione agli avversari, vincendo col fisico diversi contrasti in mezzo al campo. Su una ripartenza di Recino l'attaccante viene atterrato al limite dell'area e l'arbitro mostra il cartellino rosso a Micheli per intervento da ultimo uomo. Con i tifosi piacentini che non smettono un attimo di cantare ed incitare, il portiere di casa prima sventa il tiro di Gerbaudo e poi para facile su D'Agostino. Ci prova anche Corradi dalla distanza, ma è soltanto l'ennesimo tentativo fuori misura degli ospiti. La fortunato aiuta il Piace quando sul retropassaggio di Selvatico un rimbalzo del pallone trae in inganno Passeri con la sfera che finisce in rete.

77 gol e primato con 3 turni d'anticipo: la Juniores agli ottavi nazionali

Il secondo tempo inizia con il Brusaporto che, nonostante l'inferiorità numerica, prova comunque ad impensierire i biancorossi. Si rivede Bassanini dopo oltre un mese di assenza quando entra al posto dell'infortunato Ndoye. Infortunio che vede dolorante anche uno degli assistenti dell'arbitro, per cui la partita viene interrotta per alcuni minuti. Con il gioco molto frammentato, i padroni di casa cercano di assediare l'area del Piace on Moro bravo a sventare il possibile pareggio. Poi è proprio Bassanini che manca l'appuntamento con la deviazione vincente. Rossini richiama D'Agostino per Artioli, così da chiudersi un po', ma arriva il raddoppio con Gerbaudo bravo a deviare sootto porta la coonclusione di Corradi. E pensare che proprio il centrocampista meno di un minuto prima aveva sprecato un'occasione calciando fuori con tutto lo specchio a disposizione. Il Brusaporto chiude in noove con l'esplusione da ultimo uomo di Beduschi.

Con questo successo il Piacenza torna in vetta da solo, a quota 66 punti, perché il Palazzolo cade incredibilmente 2-1 in casa della Casatese. Mentre il big match di giornata vede il Caldiero espugnare il campo della Varesina, ormai in caduta libera, col punteggio di 2-0. Quindi i veniti restano i principali inseguitori dei biancorossi, a quota 65 punti, col Palazzolo che resta a 63, il Desenzano che sale a 62 vincendo 2-0 con la Folgore Caratese, mentre la Varesina è piantata a 60 punti e ora raggiunta dall'Arconatese vincente 1-0 con la Tritium.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un gol per tempo e il Piace si riprende la vetta solitaria

IlPiacenza è in caricamento