rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Calcio

Coppa Italia, il Piace con Scazzola torna a sorridere

Rossetti sul finire del primo tempo e Conti all'inizio della ripresa eliminano la Pro Vercelli dalla competizione tricolore

PIACENZA-PRO VERCELLI 2-0

PIACENZA: Rinaldi, Frosinini (11' Munari), Cosenza, Masetti, Capoferri (75' Onisa), Lamesta, Palazzolo, Persia (46' Nelli), Zunno (58' Vianni), Morra (46' Conti), Rossetti. A disp. Tintori, Maianti, Pezzola, Ruiz Giraldo, David, Biancheri. All. Scazzola.

PRO VERCELLI: Rizzo, Iezzi, Masi, Macchioni (61' Cristini), Gentile (46' Calvano), Corradini, Iotti, Louati (46' Della Morte), Renault (61' Vergara), Comi, Gatto (61' Arrighini). A disp. Valentini, Rigon, Perrotta, Silvestro, Giundo, Saco. All. Paci.

ARBITRO: Fabrizio Pacella di Roma.

RETI: 37' Rossetti, 50' Conti.

Primo turno eliminatorio di Coppa Italia e ritorno in panchina per msiter Cristiano Scazzola che schiera il suo nuovo Piacenza con il consueto marchio di fabbrica del 4-4-2. Facendo un po' di turnover, Rinaldi in porta, Frosinini, Cosenza, Masetti e Capoferri la linea difensiva, Lamesta, Palazzolo, Persia e Zunno sulla linea di centrocampo, Morra e Rossetti la coppia d'attacco. I primi 10' sono molto piatti, e l'unica cosa degna di nota è l'infortunio a Frosinini che lascia il campo a Munari, costretto a fare il terzino. Al 16' la prima occasione per il Piacenza. Lamesta recupera un buon pallone a centrocampo e lancia in verticale Morra che fa una corsa di circa 20 metri palla a piedi e dal limite dell'area fa partire un diagonale che sibilia vicino al palo. La risposta della Pro Vercelli, dopo che ha avuto diverse punizioni mal concluse, arriva al 27'. Disimpegno errato della retroguardia biancorossa, Renault si appropria del pallone e calcia: centrale e parata di Rinaldi. Al 32' l'ennesima punizione per gli ospiti crea una mischia nell'area piacentina che la difesa riesce a risolvere con qualche palpitazione. Al 37' il gol del vantaggio del Piace. Morra gestisce bene un pallone sulla linea di fondo e lo mette in mezzo dove Rossetti colpisce con la zampata vincente sul primo palo.

Secondo tempo

Alla ripresa delle ostilità entrambe le panchine provvedono a fare delle sostituzioni. Scazzola cambia Morra, che in occasione del gol aveva avuto qualche problema muscolare, e un impercettibile Persia con Conti e Nella. Per quanto riguarda la Pro Vercelli invece, dentro Della Morte e Calvano al posto di Gentile e Louati. Alla prima opportunità della ripresa il Piacenza raddoppia. Gli ospiti sono un po' macchinosi ad uscire palla a piede, reclamano anche un fallo ma Conti entra in area, affronta il suo avversario e lascia partire un diagonale che infila per la seconda volta Rizzo. Al quarto d'ora della ripresa un moto d'orgoglio della Pro Vercelli, che in un minuto circa perima impegna Rinaldi sulla conclusione di Comi, poi arriva al tiro ravvicinato di Cristini che non centra lo specchio della porta. Gli ospiti non si danno per vinti, e mentre il Piacenza abbassa un po' il proprio baricentro a cavallo del 70' prima Calvano chiama alla parata Rinaldi con la botta da fuori area, poi Comi entra in area ma svirgola malamente la conclusione. Al 75' Lamesta direttamente da calcio d'angolo mette il pallone in testa a Conti che non riesce a dargli forza e Rizzo fa buona guardia. Quasi al 90' Rinaldi si esibisce in un'altra ottima parata, stendendosi alla sua destra per respingere il tiro di Corradini. Dopo 4' di recupero, l'arbitro Pacella di Roma decreta la fine del match.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, il Piace con Scazzola torna a sorridere

IlPiacenza è in caricamento