rotate-mobile
Calcio

Per il Piacenza è Maccarone l'uomo giusto: «Onorato di essere qui»

Primo incontro col nuovo ambiente per il tecnico. Gatti: «Ci ha trasmesso le giuste sensazioni»

Con la presentazione del direttore sportivo Alessio Sestu e di mister Massimo Maccarone, possiamo dire che è iniziata ufficialmente la stagione sportiva 2023/24 del Piacenza. A fare gli onori di casa, il presidente biancorosso Marco Polenghi: «Questo è un giorno importante perché finalmente si parla di calcio. Iniziamo un percorso differente con le nuove figure del direttore sportivo e dell’allenatore, due profili adatti agli obiettivi che vogliamo raggiungere. Non siamo delusi per il mancato ripescaggio, ma siamo motivati per la prossima stagione». Le ultime notizie, infatti, vedono il Lecco ammesso in serie B, categoria dalla quale invece è stata estromessa la Reggina. Al posto dei calabresi dovrebbe essere ripescato il Brescia, mentre in serie C l'Atalanta under 23 rimpiazza l'escluso Siena.

La parola è poi passata al socio del Piacenza con delega all'area sportiva Marco Gatti: «Dobbiamo concentrarci solo sulla serie D. L’incertezza del ripescaggio ci ha lasciato alcune porte aperte, che adesso si sono chiuse. Il campionato sarà difficile, sappiamo che ne vince una sola, e quindi dobbiamo pensare solo a far bene. Nonostante abbiamo incontrato altri allenatori Maccarone ci ha fatto avvertire le sensazioni giuste, e siamo convinti che per capacità e motivazioni sia l’uomo giusto».

Ritorno a Piacenza con una nuova veste per Alessio Sestu, da ex calciatore a ds biancorosso: «Il primo pensiero va a Stefano Gatti. Iniziare da una piazza come Piacenza, con l’obiettivo di vincere, è un percorso importante e spero che il campo ci darà ragione. Abbiamo le idee chiare per la costruzione della rosa, ma per una questione burocratica non possiamo ancora ufficializzare i giocatori. Stiamo lavorando per essere competitivi. Per gli under punteremo sul portiere, i due terzini, una mezzala o esterno, e un difensore centrale. Il 24-25 luglio faremo le prime visite e test, poi ci sarà una settimana introduttiva e ai principi di agosto inizieremo il ritiro».

Infine è toccato al personaggio più atteso, ovvero al nuovo allenatore Massimo Maccarone: «Ringrazio la società per avermi scelto, è un onore essere qui. Ho iniziato in un piazza tranquilla, ma faccio questo lavoro con passione e dedicandoci tanto tempo. Cercheremo di creare grande entusiasmo nell’ambiente. Ho diversi allenatori ai quali mi ispiro, ma devo metterci anche del mio, e qualcosa sulla gestione del gruppo mi porto dall'esperienza in Premier League. Di sicuro voglio fare un gioco propositivo. Il 4-3-3 è l’inizio di tutto ma si può trasformare, anche in considerazione degli avversari ovviamente. Bisognerà avere l’umiltà di cambiare agli errori e di migliorare di settimana in settimana. Ho già incontrato alcuni tifosi, che mi hanno chiesto di onorare la maglia con il massimo impegno, e quello che voglio io è farli appassionare sempre di più. Prenderemo solo giocatori che abbiano gli stimoli per vincere il campionato».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il Piacenza è Maccarone l'uomo giusto: «Onorato di essere qui»

IlPiacenza è in caricamento