rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Calcio

Alsenese, fa ancora discutere il rigore col Brescello

Al 94' il centrocampista Cerati segna sulla respinta, ma l'arbitro ha già fischiato la fine della contesa

A distanza di giorni fa ancora discutere il calcio di rigore battuto all'ultimo secondo nel match di domenica tra l'Alsenese ed il Brescello, incontro valido per la decima giornata del campionato di Promozione. Ma facciamo chiarezza. I gialloblù di casa erano passati subito in vantaggio grazie alla rete di Renteria Scaffardi. Il Brescello, in piena lotta playout e con due punti in meno in classifica rispetto agli avversari, ha pareggiato con Dieng poco prima del 90'. La svolta per l'Alsenese, però, arriva al 94' quando l'arbitro Manuel Maiellaro di Parma assegna un calcio di rigore. Il direttore di gara, però, sembra essere molto esplicito quando rivolgendosi ai calciatori dice che subito dopo la battuta del penalty fischierà la fine della contesa. Sul dischetto si presenta Simone Cerati: calcia alla sinistra del portiere che intuisce il lato e respinge. Lo stesso centrocampista di casa si fionda sul pallone e insacca quello che sarebbe stato il gol del 2-1. Ma non per l'arbitro, che proprio come annunciato, fischia immediatamente dopo la respinta del portiere vanificando così la rete del raddoppio gialloblù. Esultanza smorzata e mani nei capelli per alcuni calciatori. Per l'Alsenese tanto rimpianto per l'occasione persa ed anche un bel po' di rammarico mista a rabbia per la situazione venutasi a creare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alsenese, fa ancora discutere il rigore col Brescello

IlPiacenza è in caricamento