rotate-mobile
Calcio

Italia U21, Blue Mamona sarebbe un'ottima alternativa per il ct Nicolato

L'ala offensiva del Fiorenzuola, classe 2002, nato a Pesaro da famiglia originaria del Belgio, ha collezionato in questa stagione 3 gol e 2 assist in 29 presenze

Paolo Nicolato, ct dell’Italia under 21 di calcio ha lanciato un allarme da Tirrenia, dove gli azzurrini hanno iniziato il ritiro, in merito all’utilizzo dei giovani calciatori in serie A. Un tormentone che ormai da anni, se non decenni, affligge il nostro calcio. “Siamo partiti da una under 21 che aveva giocatori di serie A, tra poco andremo a cercarli in Serie C”, il duro commento del tecnico che sta preparando i match per le qualificazioni all’Europeo contro il Montenegro a Podgorica (1-0 Italia all’andata) e la Bosnia a Trieste (altra vittoria per 2-1 a Zenica). Forse facciamo anche un po’ di retorica, ma lo straniero dal nome esotico attira sempre più, così come l’erba del vicino che appare essere sempre più verde.

“Non è un andamento che ci porterà grandi risultati - ha continuato il ct -. Quando i campionati vanno verso i momenti decisivi i primi a rimetterci sono i ragazzi. Che poi noi consideriamo ragazzi anche gente di 22 anni, che non sono bambini". Questo allarme è giustificato, dati alla mano, perché in serie A sono davvero pochi i giovani titolari eleggibili per la nostra under 21. E spesso, i pochi migliori come Tonali o Raspadori sono già in orbita Nazionale maggiore. "La mia non è una critica ai club - ha concluso Nicolato -. Voglio evidenziare un certo tipo di trend che non ci dà grandi certezze per il futuro”. E allora, come detto dallo stesso ct proviamo a dare uno sguardo alla serie C, campionato che deve mettere in luce giovani talenti che possano primo o poi spiccare il volo verso categorie più ambiziose. E proviamo a guardare in casa nostra.

Magari a quel Blue Mamona, ala offensiva del Fiorenzuola classe 2002, nato a Pesaro da famiglia originaria del Belgio, che ha collezionato in questa stagione 3 gol e 2 assist in 29 presenze con i rossoneri. Una bella sorpresa del girone B di serie C, Mamona ha reso molto più di quello che possono dire i numeri. Anche perché con Luca Tabbiani non sembrano esserci giocatori dal posto fisso. Lui ogni volta che è stato chiamato in causa ha sempre dato il suo contributo. Rapido, veloce, con la palla tra i piedi riesce quasi sempre a fare qualche danno, soprattutto quando ha spazio e può puntare. Ecco, magari se il ct Nicolato vuol pescare la prossima volta in serie C, potrebbe anche non andare troppo lontano da Fiorenzuola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia U21, Blue Mamona sarebbe un'ottima alternativa per il ct Nicolato

IlPiacenza è in caricamento