Domenica, 14 Luglio 2024
Calcio

Un Piacenza concreto stende a domicilio il Renate

I biancorossi di mister Cristiano Scazzola conquistano i tre punti contro la quarta forza del campionato con un rotondo 3-0

RENATE-PIACENZA 0-3 (p.t. 0-1)

RENATE: Pizzignacco, Esposito A., Ranieri (79' Gavioli), Esposito G., Anghileri, Chakir (65' Rossetti), Baldassin, Ermacora (65' Morachioli), Piscopo, Spaltro, Silva. A disp. Albertoni, Cugola, Merletti, Marano, Sini. All. Cevoli.

PIACENZA: Tintori, Parisi, Nava, Tafa, Giordano, Munari (79' Marino), Castiglia, Rossi, Gonzi, Raicevic (68' Cesarini), Rabbi (68' Dubickas). A disp. Pratelli, Vivenzio, Rillo, Lamesta, Armini. All. Scazzola.

ARBITRO: Crezzini di Siena.

RETI: 19' Giordano, 78' rig. Cesarini, 88' Dubickas.

Impegno in casa della quarta forza del campionato per il Piacenza, che contro il Renate cerca i punti utili per continuare la propria corsa playoff. Mister Scazzola sceglie Rossi per fare coppia a centrocampo con Castiglia, mentre Tafa sostituisce in difesa Marchi che si è sentito poco bene nella notte. Inoltre, tocca a Raicevic affiancare Rabbi in attacco.

Primo tempo

La partita però fatica a salire d'intensità. La prima conclusione è di Munari, ma termina a lato. La risposta dei padroni di casa al 17' con il tiro di Baldassin che è troppo alto e laterale. L'incontro si sblocca su un episodio, con la punizione di Giordano dalla trequarti che nessuno tocca. Il rimbalzo a centro area non può comunque essere una giustificazione per Pizzignacco che si fa sorprendere. Nonostante il cambio del punteggio, la gara non si accende, anche se il Renate prova a fare maggiore densità nell'area avversaria. Sul finire del primo tempo prova ad accelerare la manovra Rabbi, che crea una serie di azioni mancando però l'ultimo passaggio. La più importante quando Gonzi riesce a raggiungere il pallone prima che termini sul fondo, crossando al centro dove Raicevic non riesce a calciare al volo. Sullo sviluppo dell'azione Munari raccoglie il pallone e tira da posizione defilata con il portiere bravo questa volta a respingere. Mentre il Piacenza spreca le occasioni per il possibile raddoppio, il Renate si fa vedere con la botta dalla distanza di Ermacora che scende vicino alla traversa con Tintori reattivo a toccarla quel tanto che basta da deviarla in angolo.

Secondo tempo

Inizia a spron battuto la ripresa il Piacenza. Dopo 2' Rabbi s'invola verso la porta dei brianzoli, ma arrivato davanti a Pizzignacco il suo diagonale è bloccato a terra. Il Renate risponde con la conclusione di Piscopo che però non vede lo specchio della porta. I locali provano a rendersi pericolosi ma vanno al tiro solo con conclusioni dalla distanza. E allora ci prova Baldassin, ma il pallone sorvola la traversa. Poco dopo tocca a Ranieri, che sfiora il pareggio con il rasoterra che passa poco distante dal palo. Ritenta Baldassin, ma il pallone centrale e debole è preda di Tintori. Mentre il Renate prova ad attaccare a testa bassa, Gonzi e Cesarini confezionano l'azione decisiva con Ranieri che atterra proprio quest'ultimo in area. Il numero dieci biancorosso s'incarica della battuta del penalty, che calcia forte e centrale per il 2-0. Il Piacenza trova anche il tris con Dubickas lanciato in porta da un assist di Cesarini. L'attaccante lituano fulmina Pizzignacco e manda i titoli di coda all'88'.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Piacenza concreto stende a domicilio il Renate
IlPiacenza è in caricamento