Martedì, 21 Settembre 2021
Calcio

La nuova Coppa Italia dell'Eccellenza e della Promozione

Il nuovo format della Coppa Italia rinominata "Memorial Maurizio Minetti"

Foto pagina Facebook della Lega Nazionale Dilettanti

Domenica 5 Settembre prenderà il via la nuova Coppa Italia ’21-‘22 intitolata Maurizio Minetti.

La nuova denominazione “Memorial  Maurizio Minetti”  è un omaggio al Presidente del C.R.E.R. (Comitato Regionale Emilia Romagna) venuto a mancare nel maggio del 2020. 

Ulteriore novità dell’edizione ’21-’22 è che sin dall’inizio si verificheranno degli incontri tra le 127 società dei Campionati di Eccellenza e Promozione. La coppa sarà strutturata su 7 turni ad eliminazione diretta con partite in gara secca. 

Le 126 squadre (il Trebbo 1929 è già stato promosso al secondo turno previo sorteggio) sono suddivise in 4 macroaree.Gli accoppiamenti sono stati decisi, tramite sorteggio, dal C.R.E.R. Le squadre che risulteranno vincitrici del primo turno saranno risorteggiate per determinare i nuovi incontri. Si procede così fino alla Finale che si giocherà con il format della gara secca su campo neutro. 

Se la vincitrice del “Memorial Maurizio Minetti” dovesse essere una squadra del Campionato Eccellenza contro una della Promozione, essa andrà a prendere parte alla fase nazionale della Coppa Italia. Se in finale non dovessero arrivare club d’Eccellenza ci sono due casi che si possono verificare: 

1- se tra le semifinaliste ci fosse una sola squadra d’Eccellenza, essa parteciperà alla fase nazionale della Coppa Italia. 

2- se tra le semifinaliste ci fossero due squadre d’Eccellenza, si disputerà un match in gara secca per decretare chi prenderà parte alla fase nazionale della Coppa Italia. 

3- se tra le semifinaliste non ci fosse nessuna squadra d’Eccellenza, il club che parteciperà alla fase nazionale della Coppa Italia sarà individuato tramite un match in gara secca tra le due migliori società d’Eccellenza selezionate tramite:

  • piazzamento finale raggiunto
  • differenza reti 
  • sorteggio del C.R.E.R.

Se la squadra vincitrice del “Memorial Maurizio Minetti” dovesse essere un club di Promozione, esso sarà da considerarsi vincitore della Coppa Italia Regionale di Promozione. 

Se nessuna squadra di Promozione dovesse riuscire a vincere la finale, la vincitrice della Coppa Italia Regionale di Promozione sarà designata tramite gara secca la le due migliori compagini della Promozione, selezionate tramite i seguenti criteri: 

  • piazzamento finale raggiunto 
  • differenza reti 
  • sorteggio del C.R.E.R.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova Coppa Italia dell'Eccellenza e della Promozione

IlPiacenza è in caricamento