rotate-mobile
Calcio

Morra mette i 3 punti sotto l'albero del Piace

La doppietta dell'attaccante decisiva contro la Pergolettese, che aveva pareggiato il gol di Palazzolo con la solita palla inattiva

PIACENZA-PERGOLETTESE 3-1

PIACENZA: Rinaldi, Parisi, Cosenza, Masetti, Capoferri, Munari (88’ Onisa), Palazzolo, Suljic, Rizza (65’ Zunno), Cesarini (73’ Rossetti), Morra (88’ Vianni). A disp. Anatrella, Lamesta, Conti. All. Scazzola.

PERGOLETTESE: Soncin, Arini, Lambrughi, Piccinini, Bariti, Artioli (84' Corti), Figoli (76’ Mazzarani), Varas, Villa, Guiu Vilanova (84’ Cancello), Iori (58’ Verzeni). A disp. Rubbi, Cattaneo, Bevilacqua, Gabelli, Lucenti, Bozzuto. All. Villa.

ARBITRO: Gandino di Alessandria.

RETI: 3' Palazzolo, 30' Piccinini, 79' e 84' Morra.

Il Piacenza torna alla vittoria contro la Pergolettese, in un match che è coinciso con la prima giornata del girone di ritorno e l'ultima prima della sosta per le festività natalizie. E proprio per questo, forse, i biancorossi potranno trascorrere un sereno Natale con il regalo dei tre punti sotto l'albero. Protagonisti Palazzolo, che ha aperto le marcature dopo pochi giri di orologio, sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Controllo della sfera di petto, e destro potente sotto la traversa a battere Soncin. I ragazzi di mister Scazzola hanno avuto un ottimo approccio alla gara, e infatti poco prima del gol già Rizza aveva avviato bene sulla fascia un contropiede che per poco non si è concretizzato. Pian piano però, la Pergolettese ha preso coraggio ed alla mezz'ora ha trovato il pareggio con Piccinini, bravo a colpire di testa in area piccola. Per il Piace, solita rete subita da palla inattiva, oramai una peculiarità alla quale non sembra esserci rimedio. Prima dell'intervallo, i biancorossi con Cosenza hanno sfiorato il raddoppio con Cosenza, bravo a svettare in area di rigore ma con Soncin ancor più bravo nel mettere il pallone oltre la traversa.

Secondo tempo

Alla ripresa delle ostilità entrambe le squadre hanno fatto molta più consistenza a centrocampo senza però creare davvero palle gol pericolose. Tra le fila dei padroni di casa, è stato capitan Cesarini ad andare due volte al tiro. Nella prima occasione il suo tiro dalla distanza si è perso a lato; nella seconda il colpo di testa è terminato troppo alto. Man mano che passavano i minuti però, per entrambe le formazioni era evidente che un punto sarebbe servito a ben poco. Soprattutto nella situazione del Piacenza, che ha necessità di risalire la classifica. Al 79' c'ha pensato Morra a far esplodere il Garilli. Da un rinvio sbilenco, l'attaccante si è fatto trovare in posizione regolare sulla linea del fuorigioco, ha seminato un avversario con una sterzata, ed ha fatto partire un sinistro che Soncin è riuscito soltanto a toccare ma senza evitare che s'insaccasse. Non contento, Morra ha griffato 5' più tardi la prima doppietta in maglia Piacenza. Cross dalla sinistra senza guardare di Zunno che trova il bomber, dimenticato dalla difesa sul secondo palo, lesto ad appoggiare il pallone in rete per il 3-1. E' il gol della definitiva vittoria, è il gol che forse rilancia le aspettative dei lupi, che in quest'ultimo periodo sono cresciuti nelle prestazioni pur senza riuscire a centrare il risultato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morra mette i 3 punti sotto l'albero del Piace

IlPiacenza è in caricamento