rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Calcio

Pugni agli avversari: «Ma non siamo attaccabrighe»

Quattro lunghe squalifiche per la Salicetese: una settimana a mister Stecconi

Sono sei gli squalificati dal giudice sportivo dopo la bagarre avvenuta nei minuti finali e subito dopo il termine della gara tra Salicetese e Zibello Polesine di Prima categoria. Un parapiglia che aveva portato l'arbitro ad espellere diversi calciatori delle due formazioni. Per onor di cronaca, la Salicetese stava perdendo per 2-0, quando il gol di Guebre ha dimezzato lo svantaggio. Il giocatore piacentino ha raccolto il pallone per accelerare la ripresa della gara, oramai a pochi minuti, ed è stato ostacolato e colpito. Dà lì la bagarre con diversi altri calciatori, anche dalla panchina, coinvolti.

Piace, Polenghi: «Passato ingombrante. Uomo solo al comando? Tempi cambiati»

Per quanto riguarda la Salicetese, il giudicce sportivo ha comminato quattro giornate di squalifica a Ferdinando Grieco «per aver sferrato un pugno al volto di un calciatore avversario» e a Lorenzo Aprea perché «precedentemente sostituito entrava indebitamente sul terreno di gioco contestando alcune decisioni tecniche dell'arbitro nell'abbandonare il terreno di gioco colpisce con un pugno il volto di un calciatore avversario procurando dolore». Due turni a testa per Abdoullatif Guebre e Samuele Tiramani; squalifica per una settimana fino al 21 febbraio per mister Marco Stecconi «per comportamento non regolamentare». Per quanto riguarda lo Zibello invecce, due turni ad Alessandro Ricci e Gionata Ronchini. «I nostri calciatori sono intervenuti per difendere il compagno - ha detto negli scorsi giorni il presidente della Salicetese, Giuseppe Morsia -. Un comportamento censurabile, noi non siamo provocatori».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni agli avversari: «Ma non siamo attaccabrighe»

IlPiacenza è in caricamento