rotate-mobile
Calcio

Tabbiani soddisfatto del gioco del Fiorenzuola

Domani, sabato 4 febbraio, alle 14:30, i rossoneri affrontano al Velodromo Pavesi l'Olbia

Domani, sabato 4 febbraio, alle 14:30, si affrontano al Velodromo Pavesi il Fiorenzuola e l'Olbia, nella gara valevole per la 26a giornata del campionato di serie C, girone B. Si tratta di un'occasione di riscatto per entrambe le squadre, chiamate a rialzarsi dopo la sconfitta del turno infrasettimanale: l’Olbia ha perso per 2-4 in casa contro la Fermana, mentre i rossoneri sono stati sconfitti 2-0 dalla capolista Reggiana. Nella conferenza post-partita allo stadio Città del Tricolore - Mapei Stadium, mister Tabbiani, nonostante la sconfitta, ha sottolineato il buon atteggiamento mostrato in campo dai suoi giocatori, una squadra che ha mostrato segnali di miglioramento.

«Ho visto una squadra compatta, propositiva. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo. Quella di sabato è una partita importante in vista degli obiettivi che vogliamo raggiungere. Abbiamo ancora tanto da dare. Se giochiamo come sappiamo, con l’intensità e la voglia giusta, possiamo fare qualcosa di ancora più grande rispetto a quello che abbiamo fatto fino ad adesso». Dalle parole di mister Tabbiani emerge anche la pronta volontà di reagire: dopo la sconfitta contro la Reggiana, il pensiero dei rossoneri è già rivolto al difficile match contro l’Olbia. L’Olbia di mister Occhiuzzi arriva all’appuntamento al Velodromo Pavesi affamata di punti salvezza. La squadra sarda si trova attualmente in zona playout, con 20 punti conquistati, e nelle ultime 5 partite ha totalizzato 5 punti, a fronte di una vittoria, di due pareggi e due sconfitte. Si tratta di una squadra particolarmente prolifica soprattutto nella seconda frazione di gioco: delle 24 reti totalizzate in campionato, gli uomini di Occhiuzzi ne hanno realizzate ben 18 dopo i primi 45’ di gioco.

Tabbiani ha evidenziato anche l’importanza di avere a disposizione praticamente l’intera rosa, con la possibilità di poter sfruttare energie fresche in corso d’opera. «Nessuna squadra al mondo ha 11 giocatori, in ogni partita si fanno delle scelte. Ho una rosa ampia: in queste partite ravvicinate è importante utilizzare tutti i giocatori a disposizione. Nel calcio moderno non esiste più il concetto di turnover; devi cercare di ottenere il massimo della prestazione da tutti. Si gioca ogni partita senza pensare a quella dopo». All’andata la sfida tra le due squadre è terminata con il successo esterno per 1-2 del Fiorenzuola, grazie alle reti di Morello e Mastroianni, mentre per i sardi è andato in rete Nanni. Al Velodromo Pavesi si affrontano la squadra che ha pareggiato meno partite di tutto il girone, il Fiorenzuola con 2, e la squadra che, invece, ha ottenuto più pareggi, cioè l’Olbia, con 11, a pari merito con Fermana e San Donato Tavarnelle. Per quanto riguarda le statistiche individuali, i rispettivi due migliori marcatori sono Mastroianni con 6 reti realizzate per il Fiorenzuola e Ragatzu con 9 per l’Olbia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabbiani soddisfatto del gioco del Fiorenzuola

IlPiacenza è in caricamento