Canottaggio, Savino (Vittorino) in evidenza a Torino alla gloriosa Silver Skiff

Con la stagione sportiva ormai agli sgoccioli, i canottieri della Vittorino da Feltre riescono a mettersi in evidenza in uno dei più importanti eventi agonistici del calendario remiero nazionale

Matteo Savino

Con la stagione sportiva ormai agli sgoccioli, i canottieri della Vittorino da Feltre riescono a mettersi in evidenza in uno dei più importanti eventi agonistici del calendario remiero nazionale. Nelle due giornate di gare svoltesi sulle acque del Po a Torino, sotto la regia della Reale Società Canottieri Cerea, in occasione della celebre Silver Skiff, giunta quest'anno alla ventiquattresima edizione, e della Kinder Skiff riservata alle categorie giovanili, gli atleti biancorossi allenati da Flavio Bini e da Paolo Michelotti hanno infatti collezionato risultati davvero importanti.

In un contesto agonistico di altissimo livello, con oltre cinquecento canottieri in gara in rappresentanza di venticinque nazioni tra cui il campione del mondo Sinkovic e il campione olimpico Drysdale, la Silver Skiff ha visto in acqua anche il biancorosso Matteo Savino che, nonostante la giovane età, ha disputato un’ottima regata. Sulla distanza completa degli 11 chilometri, da coprire in imbarcazione singola, Savino si è infatti classificato tredicesimo nella categoria Junior e ottantottesimo nella classifica generale che mette in fila gli oltre 350 atleti maschi giunti al traguardo. Savino ha completato la regata con il tempo di 46’09”,300, migliorando il proprio personale in questa competizione di oltre mezzo minuto.

Buoni risultati per gli atleti biancorossi anche nella Kinder Skiff, la gara riservata agli Under 14. Lo staff tecnico della Vittorino ha infatti deciso di far vivere questa splendida esperienza autunnale a quattro giovani canottieri che hanno gareggiato sulla distanza dei 4mila metri. Nono posto finale per Maria Sole Perugino nella categoria Allievi C (13 anni), tredicesimo piazzamento per Chiara Esposti e ventitreesimo posto per Valentina Squeri, tutte nella stessa categoria.

Sempre tra gli Allievi C, ma in ambito maschile, sessantesima posizione per Saverio Cavazzi, che ha stoicamente concluso la propria gara nonostante la non perfetta condizione fisica.
«Per tutti i nostri scesi in acqua a Torino - precisa il tecnico Paolo Michelotti - si è trattato di un'esperienza molto positiva e tutti, come sempre, hanno gareggiato con il massimo impegno. Il fatto di essersi misurati con grandi atleti come i fratelli Sinkovic e l'olimpionico Drysdale, inoltre, ha sicuramente rappresentato un’importante occasione di crescita ed anche una grande soddisfazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento