Cinghiali, conclusa una stagione di gran crescita, si pensa al futuro

Archiviata una onorevole sconfitta sul rovente campo bresciano dei Bengals, la neo rinata formazione piacentina traccia un bilancio positivo della prima stagione giocata. Domenica 27 importante amichevole a Milano

Un'azione di gioco della partita tra Cinghiali Piacenza e Bengals Brescia

Ultimo appuntamento per la Golden League 2012 per i Cinghiali Piacenza, che contro i Bengals Brescia,campioni d'Italia uscenti, non riescono a sovvertire il pronostico che li vedeva largamente sfavoriti nella semifinale per l'accesso al Superbowl. Primo tempo arrembante dei piacentini, che offrono sprazzi di grande football, purtroppo conditi dai soliti errori di inesperienza, che hanno penalizzato oltre il lecito le azioni del team.

Tre i touchdown segnati dai Bengals nella prima metà, quante le occasioni dei Cinghiali per segnare e fermate in extremis dalla difesa bresciana. Con una maggiore buona sorte la prima parte dell'incontro avrebbe potuto chiudersi tranquillamente in parità. Stesso copione  nella seconda metà della gara, arricchita anche questa volta da grossolani errori arbitrali, alcuni dei quali hanno consentito ai padroni di casa di segnare altri 3 touchdown.

La stagione appena terminata ha posto in evidenza una crescita esponenziale a livello tecnico e di amalgama della squadra che fa ben sperare per il futuro. Per essere chiari domenica sul campo di Brescia si sono affrontate due squadre di football, la prima con grande esperienza e avvezza a giocare anche sotto pressione, la seconda da considerare una scommessa vinta, poiché sembrava impensabile ad inizio stagione che il neonato team dei Cinghiali Piacenza potesse iniziare la propria avventura con solo 3 mesi di preparazione, schierando ragazzi che prima di allora non avevano mai praticato questo sport, e che oggi al contrario possono onorarsi di essere diventati parte fondamentale della grande famiglia del football piacentino.

Sia la difesa che l'attacco hanno posto in evidenza il grande cuore ed il carattere che è nel Dna di questa giovane formazione piacentina. La formazione piacentina ha cercato in ogni modo di contrastare lo strapotere delle tigri bresciane, meritandosi alla fine il rispetto degli avversari e di tutto il pubblico presente: i Bengals proseguono il proprio cammino verso la finale, ma hanno dovuto sudare le proverbiali 7 camicie per pervenire al risultato utile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tasso tecnico dei giocatori piacentini ha sicuramente raggiunto un più che dignitoso livello, ma è necessario che il team progredisca da subito in tenuta atletica.I Cinghiali disputeranno ora una amichevole domenica 27 a Milano contro la formazione dell'under 21 dei Seamen Milano, un nuovo importante test per suggellare la fine di una promettente stagione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento