menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con un grande Borsato l'Assigeco cala il tris di vittorie

L’UCC Assigeco Piacenza centra la terza vittoria di fila dopo una partita dai due volti: male nei primi due quarti, decisamente meglio negli ultimi due

UCC ASSIGECO PIACENZA – UNIEURO FORLI’ 71-63
(9-16, 21-35, 48-48, 71-63)

Piacenza: De Nicolao 2, Costa ne, Jones 12, Raspino 8, Infante 11, Persico, Rossato 9, Dincic, Livelli ne, Gaadoudi ne , Hasbrouck 7, Borsato 22. All.: Andreazza.

Forlì: Rotondo 13, Vico 6, Paolin 9, Ferri 6, Bonacini 4, Infante 6, Thiam, Blackshear 14, Crockett 6, Pierich. All.: Garelli.


L’UCC Assigeco Piacenza centra la terza vittoria di fila dopo una partita dai due volti: male nei primi due quarti, decisamente meglio negli ultimi due.  Protagonista assoluto, Stefano Borsato autore di 22 punti (4 su 6 da tre punti) pesantissimi. Inizio dalle polveri bagnate con gli attacchi di entrambe le squadre che faticano a trovare la via del canestro. Forlì si porta sul 2-5 con la tripla di Blackshear in transizione. Piacenza si sblocca improvvisamente con il layup mancino di De Nicolao e con il canestro da centro area di Bobby Jones per il controsorpasso Assigeco (6-5). Forlì non si scompone troppo e con infila un parziale di 11-3 che le consegna il primo massimo vantaggio agli ospiti sul 9-16. 

Raspino, in apertura di secondo quarto, sblocca Piacenza con la tripla del -6 (12-18). Ma è uno dei più classici fuochi di paglia. Forlì, guidata da Infante, Rotondo e Paolin, realizza il nuovo massimo vantaggio biancorosso (14-25 al 16’). 
L’Assigeco continua a fare una fatica tremenda a trovare il canestro. Raspino ridà un minimo di ossigeno ai biancorossoblu con un tiro da tre punti da posizione centrale (17-25). Bonacini con un gioco da tre punti (canestro+fallo) e Paolin in contropiede ristabiliscono subito le distanze (17-30 al 17’). Rotondo sul filo della sirena conclusiva del secondo quarto infila il 35esimo punto per Forlì (21-35).

Borsato e soprattutto capitan Infante accendono la rimonta Assigeco ad inizio terzo quarto (31-39 al 23’). Ancora Borsato con un tiro dalla media e con un’altra tripla accorcia ulteriormente le distanze per Piacenza (38-41 al 27’). 
Il “one man show” di Borsato non accenna a spegnersi con la guardia ex Siena che continua ad infilare la retina dalla distanza. Anche Raspino si iscrive alla rimonta Assigeco, siglando la tripla del clamoroso sorpasso sul 44-43. 
La grande intensità sui due lati del campo di Piacenza consente ai biancorossoblu di impattare la partita sul 48 pari alla fine della terza frazione.

In apertura dell’ultimo quarto è ancora Borsato (18 punti) a riportare avanti Piacenza (50-48). Ottimo anche l’impatto di Rossato dalla panchina nella prima metà del quarto. Infante con un altro tiro da tre dalla punta sigla il massimo vantaggio Piacenza sul +7 (59-52 al 34’) mandando in delirio il pubblico del PalaBanca.
Coach Garelli è costretto a chiamare timeout per cercare di fermare l’inerzia in favore dell’Assigeco. Al rientro in campo Forlì realizza subito un parziale di 7-0 che riporta immediatamente in perfetta parità la partita (59-59 al 36’).
Jones con 5 punti consecutivi consegna il nuovo vantaggio a Piacenza (64-61) quando si entra negli ultimi 90 secondi di gioco.
Forlì paga a carisssimo prezzo due falli tecnici fischiati prima a Rotondo e poi alla panchina. Borsato capitalizza al massimo dalla lunetta e consegna definitivamente la terza vittoria consecutiva all’Assigeco Piacenza.


Prossimo appuntamento: sabato 5 novembre, alle 20:30, quando al PalaBanca sarà ospite l’Aurora Basket Jesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento