Copra stellare: battuta la Lube con un secco 3-0 in gara 3

Gara 3 delle semifinali scudetto del campionato di serie A1 di pallavolo. Il Copra ripete, a ruoli invertiti, la prima sfida: super prestazione con 3-0 fuoricasa senza appello, per una Lube in disarmo. Tutti i meccanismi di Lorenzetti funzionano alla perfezione. Marshall, finalmente straordinario, migliore in campo. Lunedì, al PalaBanca, si potrebbe chiudere il conto

Come la fenice. Risorta dalle proprie ceneri. Dopo la prima gara, nessuno avrebbe mai scommesso un nichelino sulla truppa di Lorenzetti. Ma il Copra rinasce, più bello che mai. E' sua, dominando, gara 3. Macerata si piega a un sestetto pressochè perfetto stasera. Un sestetto che lunedì, vincendo, avrà la possibilità di iscrivere il proprio nome nella storia del campionato: finale.  

La cronaca. In partenza Lorenzetti scioglie gli ultimi dubbi e schiera questo starting-six: Meoni al palleggio con Marshall sulla sua diagonale, al centro la coppia Rak-Bjelica, in posto quattro Bravo e capitan Zlatonov, la maglia del libero sulle forti spalle di Durante. Fefè De Giorgi risponde con il suo consueto sestetto: Vermiglio-Omrcen, Lebl-Rodrigao, Martino-Swiderski, libero: il sontuoso Corsano. Il Copra Nordmeccanica inizia il match come non aveva mai fatto in questa serie di semifinale, la Lube risponde colpo su colpo ed al primo timeout tecnico arriva con un punto di vantaggio. I biancorossi macinano gioco e dopo il secondo timeout Piacenza mette la freccia e stacca i padroni di casa chiude il primo set con cinque punti di vantaggio con un ace di Bjelica.

La Lube non ci sta e nel secondo set parte a razzo 4 a 1, ma il Copra non si scompone e ribalta il punteggio in pochi scambi 7 a 8. Break importante per il Copra Nordmeccanica: Marshall diventa imprendibile sia dai nove metri che dalle zone di attacco 14 a 18. Ora è un monologo per gli uomini di Lorenzetti superiori in ogni fase di gioco. Girandola di cambi per De Giorgi che non servono a cambiare l’inerzia del set che si chiude con l’identico punteggio del primo con una tesa al centro di Rak.
  
Nel terzo set De Giorgi è costretto da subito a chiamare tempo sotto per tre a zero. La seconda linea funziona a meraviglia, il muro attento e Meoni gestisce al meglio i suoi attaccanti: + 5 al primo time out tecnico. La Lube non demorde, ma alla seconda interruzione tecnica il vantaggio del Copra è uguale. Ancora un allungo della squadra di Molinaroli (12-18), la Lube è alle corde ed è costretto alla resa.

Lube Banca Marche Macerata - Copra Nordmeccanica Piacenza 0-3: 20-25; 20-25; 19-25.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento