Copra Nordmeccanica a un passo dal paradiso: battuta l'Itas in gara 3

Giocata questo pomeriggio gara 3 della finale scudetto al PalaTrento. Un Copra maiuscolo espugna per la prima volta in stagione Trento: 3-2, con un tie-break imperioso. Rak e Bravo strepitosi, bene anche Marshall e Zlatanov. I biancorossi sembrano concentrati come non mai in questa stagione. Mercoledì sera, al PalaBanca, si potrebbe già festeggiare il primo, storico scudetto

Siamo a un passo. Ancora una partita da lacrime e sangue, dove vendere l'anima al diavolo. Tre set, o forse quattro, o forse cinque, da fare alla morte. Il Copra ci crede. Il Copra è a un soffio dallo scudetto. Una gara 3 che rasenta la perfezione contro l'Itas, un 3-2 che in realtà è stato molto più dominato di quanto non dica il punteggio. Trento con le pile scariche si giocherà mercoledì, al PalaBanca, il tutto e per tutto. Ma forse, questa volta per davvero, il tricolore è biancorosso. Anche se dirlo è un ossimoro.

BOTTA E RISPOSTA - Il primo set rispetta la regola dell’alternanza. Dopo la vittoria dell’una arriva la vittoria dell’altra. Piacenza prova a rimanere attaccata i primi punti, ma l’Itas prende velocemente il largo. Funzionano gli attacchi dalla seconda linea, e Trento mantiene il +3: il primo parziale finisce 25-22 per l'Itas. Nella seconda frazione agli uomini di Lorenzetti scatta qualcosa. Giocano, probabilmente, una delle migliori pallavolo della stagione. Perfetti in battuta, in ricezione, in attacco. Trento è annichilita: i biancorossi, con il 65% in attacco, sfondano per 25-13. Un set pari.

TERZO SET: TRENTO SI SCUOTE - Il terzo set parte come il primo. I padroni di casa zoppicano, anche se rimangono attaccati con un flebile -2. Quello che stupisce di più, in negativo, è Kaziyski: un cigno durante la stagione, davvero spompato durante la finale. Il Copra è concentrato, unito, preciso; è come se negli occhi della truppa di Lorenzetti ci fosse lo scudetto. Stavolta davvero. I biancorossi si mantengono con un break di vantaggio. Siamo, in ogni modo, punto a punto. Pari sul 16. Bravo sta facendo una partita imperiosa. A riprova che è un match di difficile interpretazione, Trento resuscita: parziale di 5 punti a 0, con uno straordinario Piscopo e un Winiarski sugli scudi. La compagine di Stoytchev si porta in vantaggio per 25-19.

IL COPRA NON MOLLA, 2 SET PARI - Nel set successivo c'è ancora un equilibrio incredibile: 8-8. Piacenza scappa di pochissimo, 12-10. E' una finale scudetto molto in bilico. Il livello di gioco s'abbassa un pochino, si rimane sempre pari. Muro di Bravo e Bjelica: +2, 20-18 per la compagine di Lorenzetti. Bravo e poi Marshall, però, coronano lo sprint vincente: basta un solo set point, 25-23. Siamo pari, si va al tie-break.

IL TIE-BREAK PERFETTO - La frazione decisiva parte con l'allungo di Piacenza. Bravo - uno dei biancorossi migliori - mette a terra con forza: 4-2 per i lupi. Le battute piacentine sono di livello mostruoso: tutti quasi ace, che mettono in netta difficoltà la ricezione trentina. Zlati è lucidissimo, schiaccia con una regolarità impressionante: 12-6 per il Copra. Il primo match point è nelle mani di Bjelica, ma Kaziyski tiene in vita flebili speranze. Che sono subito cancellate: è Rak che dà il 15-9. E la possibilità del sogno già mercoledì sera al PalaBanca.

Itas Diatec Trentino - Copra Nordmeccanica Piacenza 2-3: 25-22; 13-25; 25-19; 23-25; 9-15.






Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento