Copra Volley, Ruggeri entra in società e Lpr sarà tra i nuovi sponsor

Incontro in Sant'Ilario tra il presidente Guido Molinaroli, il sindaco Paolo Dosi e i nuovi ingressi in società: l'imprenditore svizzero (ma di origini piacentine) Dario Ruggeri e lo sponsor Lpr della famiglia Arici. Molinaroli per ora ancora presidente: «Il prossimo sarà un anno di transizione». Ruggeri: «Il progetto è pluriennale»

Stefano Arici, Dario Ruggeri e Guido Molinaroli

L’iscrizione del Copra Volley – e quindi il suo salvataggio -  pare essere arrivata via e-mail. I collaboratori del presidente Molinaroli, seguendo l’indicazione di un giornalista, avevano scritto una missiva all’imprenditore svizzero (ma di origini piacentine) Dario Ruggeri. «Ruggeri ha risposto – ha detto Guido Molinaroli alla folta platea accorsa in Sant’Ilario per ascoltare le novità societarie – inaspettatamente e in poco tempo abbiamo concluso la trattativa. Entrerà sicuramente in società con un ruolo che non abbiamo ancora definito». Ruggeri è un imprenditore che amministra  varie società impegnate in diversi settori: farmaceutico, petrofilero, infrastrutture. All’incontro, a cui erano presenti numerosi “Lupi Biancorossi” capeggiati dal loro presidente Renzo Ciardelli, hanno partecipato anche il sindaco di Piacenza Paolo Dosi e l’assessore allo sport Giorgio Cisini.

«Ringrazio il sindaco e l’amministrazione – ha detto Molinaroli – perchè si meritano tanti elogi per l’impegno di questi giorni: hanno fatto molto e si sono trovati tra due fuochi». Il presidente non ha voluto toccare due argomenti tabù: Palabanca e campagna acquisti per la prossima stagione. «Ho iscritto la squadra per concretizzare al meglio l’ingresso di nuovi soci e vendere meglio questo prodotto. Fra una settimana saremo senz’altro più operativi sul mercato, comunque voglio mettere le mani avanti: non partiremo acquistando i migliori giocatori al mondo da subito. Il prossimo sarà un anno di transizione, in cui non vinceremo nè Scudetto, nè Champions, nè Coppa Italia». «Mi fa piacere vedere questo entusiasmo – ha detto un emozionato Ruggeri -. Non ci hanno messo molto a convincermi, io sono nato a Piacenza, la frequento ancora e spesso mi manca. Il progetto sarà pluriennale e almeno inizialmente vedrà Guido Molinaroli ancora presidente». Se Ruggeri era il “mister X” del mondo imprenditoriale, la famiglia Arici (Lpr) sarà tra gli sponsor della prossima stagione. «È incredibile - ha detto Stefano Arici - vedere tante persone intorno a questa squadra di pallavolo: cercheremo di lottare giorno per giorno come si fa in azienda». «Il 7 maggio di quest’anno – ha detto il sindaco Paolo Dosi, che ha ricevuto il plauso anche dei tanti tifosi presenti - sembrava che la pallavolo fosse implosa a Piacenza. Ora ci troviamo con tre squadre in serie A». Molto soddisfatto - sia del nuovo ingresso in società che dell'arrivo di un altro sponsor - il pubblico biancorosso che, passata la paura di quest'ultimo mese e mezzo, può iniziare a pensare alla prossima stagione sportiva, in serie A-1.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento