Copra Volley, il reparto schiacciatori accoglie il rientro di Jacopo Massari

Lo schiacciatore Jacopo Massari dopo due anni a Città di Castello rientra a giocare nella nuova Piacenza di Andrea Radici. Massari: «Molto felice di tornare nella mia seconda casa, dove è iniziata la mia avventura sportiva»

lo schiacciatore di origine parmigiana Jacopo Massari

Sempre da Città di Castello giunge un’altra pedina della nuova Piacenza in grado di prendere sempre maggior forma per la stagione 2014/2015, grazie al ritorno di un atleta ben conosciuto sulla piazza piacentina e italiana: Jacopo Massari. Lo schiacciatore, dopo aver militato per due campionati tra le fila umbre, rientra a far parte della rosa piacentina e affiancherà, nella prossima stagione, Zlatanov e Papi nel reparto schiacciatori. Il posto 4, nato a Parma il 2 giugno 1988, muove i primi passi nel settore giovanile dell’Unimade Sky Volley Parma ma è a Piacenza che mette in pratica la sua crescita: approda in biancorosso nella Serie C durante la stagione 2007/2008 collezionando anche alcune presenze nella massima Serie in cui farà poi breccia a partire dalla stagione 2009/2010. Massari rimane tra le mura del PalaBanca per le successive due stagioni per poi affrontare l’importante trasferimento a Città di Castello che, nella stagione 2012/2013, lo vede protagonista dell’esaltante ed emozionante scalata alla promozione in A1.
Città di Castello approda in A1 grazie a 22 partite vinte e solo 2 sconfitte, successi che fruttano ben 65 punti in classifica distanziando di 16 lunghezze Molfetta, ferma sul secondo gradino.
L’avventura nella massima Serie per Massari e compagni inizia subito con un successo: la prima giornata vale il 3-1 proprio con Piacenza per poi incassare importanti vittorie come quelle con Modena e Perugia, nel girone di andata, e Verona e Macerata in quello di ritorno.
Le 11 vittorie in Regular Season fruttano agli umbri il settimo posto nella stagione regolare e il primo accesso nella storia del Club ai Playoff Scudetto, cammino però interrotto nella serie dei Quarti di Finale dalla Copra Elior dopo due incontri terminati rispettivamente 3-1 e 0-3.
In due stagioni Massari scende sul rettangolo di gioco umbro 52 volte totalizzando 290 punti (193 solo nell’ultima stagione) di cui 22 ace e 37 muri.


«Sono molto felice di tornare nella mia seconda casa – sono le prime parole di Massari - dove è iniziata tutta la mia avventura sportiva. Oltre a questa soddisfazione c’è grande entusiasmo nel ritrovare vecchi compagni di squadra come Zlatanov e Tencati che, nella condivisione di tre lunghe e difficili stagioni, sono riusciti a darmi tanto sia dal punto di vista sportivo che umano. Sono contento di ritrovare anche Radici, a cui devo tanto e con cui ho condiviso molte esperienze. Sarò sempre riconoscente a Radici per la fiducia che ha riposto in me nelle due stagioni passate insieme. La stagione alle porte per me è ricca di impegni fantastici e pensare di affrontarla con una squadra di alta classifica è per me un punto di partenza molto importante e affascinante. Sarà un anno molto impegnativo sia fisicamente che mentalmente: ci sarà poco tempo da dedicare agli allenamenti a causa delle numerose trasferte. Sarà quindi essenziale tenere al massimo la concentrazione. Per me sarà una grande opportunità e non vedo l’ora di ritornare tra le mura del PalaBanca».
«Siamo soddisfatti di vedere rientrare a Piacenza Jacopo Massari – commenta il presidente Guido Molinaroli - che, dopo essere cresciuto nel nostro settore giovanile, ha trascorso gli ultimi due anni a Città di Castello crescendo e diventando a tutti gli effetti un professionista grazie all’impegno e alla volontà che lo contraddistinguono».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento