Secondo posto ai Mondiali di canoa, Esteban Farias si guadagna la qualifica per Tokyo 2020

Il fiorenzuolano d'adozione, canoista della Bissolati di Cremona, è salito sul podio ai Campionati Mondiali di canoa di Szeged. «Una gara combattutissima» che gli ha permesso però di qualificarsi ai Giochi olimpici

Esteban Farias

Un fiorenzuolano, d’adozione, volerà a Tokyo 2020. Il campione paralimpico di canoa Esteban Farias si è guadagnato la qualifica per le Olimpiadi del prossimo anno. Il canoista della Bissolati di Cremona è salito sul podio, al secondo posto, ai Campionati Mondiali di canoa di Szeged con un tempo di 46,17, a 75 centesimi dall’ungherese Peter Pal Kiss. «Una gara combattutissima» - si legge in una nota della società sportiva – che gli ha permesso però di qualificarsi ai Giochi olimpici di Tokyo 2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo ricordiamo, Gabriel Esteban Farias ha vissuto a Fiorenzuola da quando terminò il periodo di riabilitazione nell’ospedale di Villanova, in seguito ad un infortunio sul lavoro che lo costrinse alla sedia a rotelle. Ad ottobre 2018 aveva ricevuto il Premio San Fiorenzo, proprio nella Collegiata del Capoluogo della Valdarda «per le prestigiose affermazioni raggiunte ad ogni livello nelle gare paralimpiche di canoa»; e per «aver attraversato e condiviso le vicissitudine e le sfide dell’attuale situazione sociologica e culturale: quella dell’immigrazione, quella della fatica e del disagio della precarietà dell’occupazione vissuta in una molteplicità di lavori, quella della disabilità». In quell’occasione aveva detto davanti ad amici, parenti, fiorenzuolani: «È un premio importante per me perché mi consente di farmi conoscere dalla comunità. Spero di andare avanti positivamente nel mio percorso e che questo possa lasciare un bel segno tra qualche anno quando nel 2020 ci saranno i Giochi paralimpici di Tokyo». Sarà stato questo premio ad avergli portato fortuna?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento