Fiorenzuola, sabato l'anticipo al Comunale: arriva l'Imolese

Ad Imola finì con un secco 4 a 0 per i Romagnoli, ma quello era un altro Fiorenzuola: squadra completamente rifondata, alla terza uscita in campionato, che doveva ancora trovare una sua identità ed amalgama

Repertorio

La sconfitta con il Ravenna per 2 a 1 ha lasciato l’amaro in bocca a Petrelli e compagni, che al termine di un’ottima prestazione hanno visto sfumare i loro sforzi nei minuti di recupero. Sabato in anticipo al Comunale alle 14.30, i rossoneri scenderanno in campo contro la quarta forza del campionato, attualmente posizionata a sole due lunghezze dalla vetta, occupata dalla Correggese. Ad Imola finì con un secco 4 a 0 per i Romagnoli, ma quello era un altro Fiorenzuola: squadra completamente rifondata, alla terza uscita in campionato, che doveva ancora trovare una sua identità ed amalgama. Caratteristiche che sembrano ormai consolidate con l’arrivo di Ciceri in panchina, che ha ricompattato in poco tempo un gruppo, che sembrava smarrito nell’ultimo periodo della gestione Salmi.

I numeri dell’Imolese sono impressionanti: 9 vittorie, 4 pareggi, 30 gol fatti e 17 subiti. Rispettivamente la seconda difesa ed il quarto attacco del campionato, spinto dalla fenomenale coppia Ferretti (13), Ambrosini (11). Numeri che non devono impressionare Pezzi e compagni, che si trovano ad un solo punto dalla zona play-out e per questo non possono perdere per strada punti preziosi, sopratutto nelle partite casalinghe. Dopo l’Imolese, il calendario ha in programma due importanti scontri salvezza, con l’Adriese e Colligiana. Meglio arrivarci senza l’acqua alla gola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento