menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ermanno Fumagalli (foto propiacenza.it)

Ermanno Fumagalli (foto propiacenza.it)

Fumagalli ed Aspas: rinnovi di qualità per il Pro Piacenza

A proseguire l’avventura in maglia rossonera sono due pilastri delle scorsa stagione, Jonathan Aspas ed Ermanno Fumagalli, giocatori fondamentali nella corsa alla salvezza e uomini di assoluta categoria

Tempo di rinnovi per il Pro Piacenza. A proseguire l’avventura in maglia rossonera sono due pilastri delle scorsa stagione, Jonathan Aspas ed Ermanno Fumagalli, giocatori fondamentali nella corsa alla salvezza e uomini di assoluta categoria. La loro riconferma sta a testimoniare come il Pro abbia intenzione di costruire un organico di livello e che possa migliorare il piazzamento passato. Aspas, galiziano del 1982, rappresenta un centrocampista dotato di corsa e tecnica, bravo negli inserimenti e dotato di tiro dalla media distanza. Arrivato a Piacenza nel 2007 dopo una vita trascorsa nel Celta Vigo (con il quale ha segnato pure una rete allo Spartak Mosca in Coppa Uefa), prima di essere accantonato dal tecnico Hristo Stoichkov, è stato inizialmente impiegato in maglia biancorossa come mezza punta o ala destra fino a disimpegnarsi nel suo ruolo prediletto di centrocampo. Dopo un peregrinare tra Belgio, Cipro e seconda divisione spagnola, ecco il ritorno nel 2015 a Piacenza, stavolta con l’inedita casacca rossonera del Pro Piacenza, con la quale viene riscoperto da Viali anche all’occorrenza come terzino prima di ritrovare posto nel centrocampo a tre a fianco di Carrus e Barba. Come detto, parliamo di un giocatore di lusso per la categoria: piedi fini, buona visione di gioco, corsa ed inserimento in area; se finalmente Fulvio Pea riuscirà a ritagliare per lo spagnolo un ruolo definito con un minutaggio in campo congruo allora potremo rivedere finalmente quell’Aspas che tanti buoni ricordi e sensazioni aveva lasciato nella prima esperienza piacentina. La conferma di Fumagalli, bergamasco di 34 anni, rappresenta un vero colpo di mercato per Francani e Burzoni; l’estremo difensore, dopo l’ottima annata, era appetito da mezza Lega Pro ed il fatto di essere riusciti a trattenerlo rappresenta un bel tassello. Portiere esperto e di categoria, fa del piazzamento e dell’esplosività le sue leve più autorevoli; un inizio da giovane a Fiorenzuola, poi tanta Serie C con Teramo, Valenzana, Marcianise, Casertana, Avellino e Juve Stabia prima del ritorno al nord in riva al Po per un giocatore di temperamento ed in grado di comandare la difesa. Con Fumagalli il Pro Piacenza prosegue la tradizione con portieri di ottimo livello incominciata due stagioni or sono con Enrico Alfonso, ora titolare in serie B con il Cittadella. Prossimi obiettivi per la dirigenza rossonera saranno i rinnovi di Francesco Bini, conteso però da Santarcangelo e Feralpi, e Gianluca Barba per il quale l’asta con Pescara, Cosenza e Piacenza è apertissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento