Copra, missione compiuta: battuta Perugia, si va a Macerata

Nel terza gara dei quarti di finale dei play-off scudetto del campionato di serie A1 di volley, il Copra regola la pratica Perugia con 3 partite a zero. Anche l'ultimo match è vinto per 3-1. Come nel precedente scontro, la truppa di Lorenzetti sconta una flessione nel terzo set. L'attacco biancorosso, però, sembra in forma. Macerata sarà l'avversario della semifinale

Così doveva essere e così è stato. Il Copra è ancora in corsa per il tricolore. Non ci sono stati particolari problemi nell'aver ragione di un'Rpa Perugia volenterosa ma inconsistente. Tutto, nel team biancorosso, ha funzionato bene. E ora, la sfida, sarà con i vincitori della Coppa Italia Macerata.

 La cronaca. Sponda perugina: coach Di Pinto si affida ancora al giovane tarantino Fanuli. Lorenzetti risponde con Durante alla prima esperienza play-off. Il primo set comincia nel segno di Stokr, che prova a riscattare l’opaca prestazione di gara 2: si lotta punto a punto con il bombardiere ceco sugli scudi. Il break decisivo arriva con il ritrovato Zlatanov: il moschettiere Meo gestisce al meglio una palla vagante e Hristo mette a terra. 20-15. Reagisce bene l’Rpa con un ace di Savani, -2. Ma i piacentini chiudono senza pietà con una mina dello Sceriftto Marshall che carambola addosso a Stokr. Primo set biancorosso: 25-23.

 Nel secondo set la Luigibacchi.it sembra alzare bandiera bianca. Il neo entrato Nemec non dà la scossa ai suoi. La truppa di Lorenzetti marcia su un campo di battaglia sgombro. Marshall eccelle anche in un fondamentale a lui non congeniale, la battuta. Non c’è storia. Il Copra si avvicina alla semifinale con un limpido 2-0 e 25-17.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 La terza frazione vede un lumicino di reazione da parte di Perugia. 5 pari. Savani, Sintini e Felizardo in veloce confezionano un gioiellino che vale il 6-5 per i padroni di casa. Ma il Copra recupera e sorpassa: mago Di Pinto prova a raschiare le ultime forze dai suoi ragazzi per evitare l’inevitabile. E, almeno nel terzo set, ci riesce. Il Copra sembra rifiatare un attimo e, come nelle altre precedenti sfide, cede il passo: Perugia accorcia le distanze per 25-21.
 
 Ma è un fuoco di paglia. Il quarto set sancisce la definitiva resa degli umbri. Gli uomini di Di Pinto non hanno più benzina e la differenza tecnica esplode senza pietà. Il Copra è dominatore con un tondo 25-16. Onore, tuttavia, a un degno sparring partner.

Rpa Luigibacchi.it Perugia - Copra Nordmeccanica Piacenza 1-3: 23-25; 17-25; 25-21; 16-25

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento