menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rossetti

Rossetti

I campioni d’Italia del Milano Quanta infrangono i sogni di gloria della Lepis: 11-2 il finale

E’ durato soltanto lo spazio di pochi minuti il sogno di gloria della Lepis Piacenza contro i campioni d’Italia del Milano Quanta

E’ durato soltanto lo spazio di pochi minuti il sogno di gloria della Lepis Piacenza contro i campioni d’Italia del Milano Quanta. La terza giornata del campionato di Serie A di hockey in line, andata in scena al pattinodromo “Metti” di via Stradella, ha infatti rispettato i pronostici della vigilia che davano nettamente favorita la formazione lombarda, forte non soltanto della lunga militanza maturata in tanti anni nella massima serie - mentre la Lepis è al suo primo campionato in Serie A - ma anche di un parco-giocatori fatto di giovani promettenti e di elementi esperti ben amalgamati ed affiatati. Il risultato finale - 11-2 per i campioni d’Italia - fotografa alla perfezione l’andamento della partita che, tuttavia, sembrava potersi incanalare su binari decisamente diversi dopo soli pochi minuti di gioco. Al 6’, infatti, era proprio la Lepis Piacenza a rompere gli equilibri e a portarsi meritatamente in vantaggio grazie alla rete firmata dal giovane attaccante Elia Rossetti, bravo a concretizzare un perfetto assist di Luca Labò. Rinvigorita dal vantaggio, la Lepis ha cercato di sfruttare al massimo il fattore campo, elemento che non è però bastato per contrastare il maggior tasso tecnico degli avversari. Il sogno della squadra piacentina è durato soltanto tre minuti, il tempo necessario al Milano per prendere confidenza con il fondo della pista e per riportare la gara sul momentaneo equilibrio: al 9’ Ronco ha infatti siglato la rete del pareggio e due minuti più tardi Banchero ha portato in vantaggio i campioni d’Italia che hanno chiuso il primo tempo con il parziale di 5-1 grazie alla doppietta di Belcastro e alla seconda rete personale di Banchero. Nonostante il pesante passivo, la Lepis ha continuato a giocare anche nel secondo tempo con determinazione e convinzione, senza mai smettere di credere in una possibile, anche se difficile, rimonta. La seconda frazione di gioco si è però aperta con la doppietta di Lettera (in rete al 29’ e al 33’) a cui ha fatto seguito la rete siglata per i biancorossi da Alberto Podda per il momentaneo 7-2 (2-1 il parziale del secondo tempo). Forte del rassicurante vantaggio, il Milano Quanta ha continuato a giocare a ritmi elevati con un gioco preciso e penetrante, aumentando il proprio margine con le reti messe a segno da Uccelli e da Ronco nello spazio di un minuto (39’). I sigilli alla gara, per il definitivo 11-2, sono stati firmati al 41’ e al 49’ da Banchero che ha così portato a quattro il proprio bottino personale. La Lepis Piacenza tornerà in campo per la quarta giornata di campionato il 5 novembre, dopo la sosta per la Super Coppa Italiana tra Milano e Verona, a domicilio del Ghosts Padova. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento