menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I quattro schiaffi della Racing Roma. Tonfo clamoroso del Piacenza

Un match incredibile sia nello sviluppo che nell'esito finale in cui i capitolini hanno massimizzato le occasioni offensive mentre i padroni di casa hanno commesso una quantità industriale di errori

Clamoroso al Garilli, la Racing Roma espugna lo stadio biancorosso con un netto e sorprendente 4-1, infliggendo al Piacenza la più grave sconfitta della gestione-Franzini. Un match incredibile sia nello sviluppo che nell'esito finale in cui i capitolini hanno massimizzato le occasioni offensive mentre i padroni di casa hanno commesso una quantità industriale di errori sotto porta quasi pari alle occasioni da rete costruite. Gli ospiti conquistano quindi i primi tre punti della stagione in trasferta e tornano alla rete in lontano da casa dopo 4 match senza gol, lo fanno siglando quattro incredibili reti con De Sousa e la tripletta di Loglio (prima tripletta da professionista). Forse il Piacenza ha patito in apertura uno schema ultra-coperto di Giannichedda che si è presentato con un prudente 4-4-2 in cui il difensore Vastola è andato a fare il mediano e la mezz'ala Shahinas la seconda punta o probabilmente non ci si aspettava una Racing cosi cinica e precisa in avanti con la rete in apertura su rigore di De Sousa ed il quasi immediato raddoppio di Loglio al 20°. Da  quel minuto è il festival degli errori in casa biancorossa capaci di sprecare con Franchi, Matteassi, Saber le più facili delle occasioni con il solo Razzitti in grado di accorciare le distanze. I miracoli del portiere Savelloni che si permette il lusso di parare un rigore nella ripresa a Razzitti e il tap-in in fuorigioco Franchi che vanifica il tiro-gol di Saber, vanno a completare un pomeriggio nero in casa Piacenza, situazione acuita dalla terza e quarta rete nel finale dello scatenato Loglio, lasciato colpevolmente solo in area da una difesa ormai chiaramente sbilanciata in avanti e con un assetto tattico modificato dall'iniziale 4-3-3 (con Di Cecco in campo per Sciacca) con la doppia punta Debeljuh-Razzitti ad agire in un iper-offensivo 4-2-4. Per il Piacenza e' la seconda sconfitta interna consecutiva dopo il ko con la Giana (la terza nelle ultime quattro gare), ed è un risultato che allontana temporaneamente i biancorossi dalla terza piazza occupata dal Livorno. Proprio mercoledi pomeriggio l'interessante sfida in terra labronica ci dirà se per il Piacenza si può parlare di mini-crisi o se le ultime sconfitte sono solo frutto episodi causali. Per la Racing Roma tre punti insperati che rilanciano i giallo-verdi in chiave salvezza, per una squadra che tutti oggi davamo per vittima predestinata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Decreto, oggi verrà definito il colore dell'Emilia-Romagna

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino 77 nuovi casi e sette decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento