Il football americano torna in città con la grinta del Wolverine

Buone nuove per il football americano piacentino. Anche quest'anno una formazione piacentina sarà presente nell'universo del football nazionale, sorta ex novo per salvaguardare le aspettative dei giocatori piacentini, mantenendo la tradizione storica della nascita della palla "lunga un piede" a Piacenza e in Italia

Il casco con il simbolo del Wolverine

Buone nuove per il football americano piacentino. Anche quest’anno una formazione piacentina sarà presente nell’universo del football nazionale. La “Associazione Sportiva Dilettantistica Football Americano Piacenza”  iscritta alla FIDAF, la Federazione nazionale di football  americano nell’orbita CONI, è sorta ex novo, per salvaguardare le aspettative dei giocatori piacentini, mantenendo la tradizione storica della nascita della palla “lunga un piede” a Piacenza e in Italia.

Come nella più ortodossa tradizione americana, che prevede un soprannome per le squadre, anche F.A.P. (l’acronimo con cui si può accedere al profilo facebook della società) si è dotata di un  nickname scelto dai giocatori: Wolverines. Il Wolverine, è un animale carnivoro che vive nelle zone artiche dell’Europa e America: di piccola stazza, è dotato però di dentatura potente ed  artigli affilatissimi che gli permettono di tenere testa ad animali molto più grossi di lui come ad esempio  gli alci, che spesso diventano sue prede, e ai lupi.

La dirigenza di F.A.P. pensa  che il nickname possa rappresentare bene l’animo combattivo con cui la società ed i giocatori intendono affrontare questa bellissima avventura e spera che sia beneaugurante anche per la crescita stessa della società.

F.A.P. presenta tra gli allenatori ex giocatori dei Nightmare e Cinghiali 1984, quali Roberto Corvi, Alberici, Ambroggi, Carini, Fontanella, Polenghi e Tinelli, che sotto la supervisione di Sergio Angona, attuale Head Coach dei Rhinos Milano e fondatore delle Pantere Rosa Piacenza nel lontano 1977, svolgono allenamenti  specifici per una preparazione tecnica e fisica dei giocatori al fine di costruire una squadra in grado di giocare un football  moderno e di qualità. Questo progetto, voluto fortemente dalla nuova dirigenza, avrà sicuramente bisogno di  un po’ di tempo per essere realizzato, ma il materiale umano e la passione con cui giocatori e dirigenti stanno affrontando gli impegni porterà sicuramente frutti in breve. 

L’associazione piacentina, di cui è presidente Stefano Queirazza, vede nel ruolo di consiglieri Barbieri, Moreno, Mosconi, Menozzi, Sagner, Tamellini e Ziliani che potranno mettere a disposizione oltre alla loro conoscenza del mondo del football, anche la propria esperienza nel mondo lavorativo, per garantire la affidabilità  nei rapporti con le Istituzioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La formazione piacentina ha iniziato gli allenamenti ormai da qualche tempo, utilizzando il campo di rugby presso la piscina Farnesiana, in via Radini Tedeschi. Dal  mese di gennaio gli allenamenti si tengono presso la palestra del Liceo Scientifico Respighi, luogo più adatto per insegnare e migliorare la tecnica di base individuale, nei giorni di martedì  e giovedì dalle 20,30 alle 22,30: tutti coloro che sono interessati a provare gli effetti dell’adrenalina indossando casco e paraspalle, possono presentarsi direttamente nei giorni degli allenamenti dove saranno accolti dallo staff degli allenatori, oppure telefonare allo 335 6043366 o scrivere a info@footballamericanopiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento