Il Piacenza scivola ancora a Prato. Biancorossi inconcludenti e prevedibili

​Sorprendente sconfitta del Piacenza a Prato, i toscani di Monaco festeggiano tre insperati punti contro i biancorossi incapaci di costruire attendibili trame di gioco dinnanzi alla combattiva squadra di casa

Foto Piacenza Calcio

Sorprendente sconfitta del Piacenza a Prato, i toscani di Monaco festeggiano tre insperati punti contro i biancorossi incapaci di costruire attendibili trame di gioco dinnanzi alla combattiva squadra di casa. Pesante l'episodio ad inizio ripresa con l'espulsione  di Miori che ha condizionato ed ampliato le difficoltà odierne delle squadra di Franzini. Formazioni annunciate per le due squadre con Monaco che schiera il 4-2-3-1 con Sowe, Malotti e Di Molfetta dietro all'unica punta Moncini mentre Franzini preferisce Sciacca a Di Cecco e Cazzamalli per Barba. Primi minuti in cui il Piacenza sembra fare la partita ed i lanieri accorti a partire in contropiede per non lasciare spazio alle accelerazioni emiliane. Prima occasione al 13° con Di Molfetta che da sinistra fa filtrare un bel pallone per Moncini, anticipato di un soffio da Miori; si gioca su ritmi lenti e spezzettati con il biancorossi che hanno la superiorità nel possesso palla con con scarse occasioni ad eccezioni di alcuni cross dalla destra, toscani che invece puntano alle veloci verticalizzazioni con i veloci Sowe e Di Molfetta.

Al 27° episodio  molto dubbio in area Piacenza con Di Molfetta che si libera sul limite del fallo di fondo di Sciacca ed atterrato al limite del regolamento dal terzino destro; al 29° è il piacentino De Micheli (subentrato a Checchin) che dal limite dell'area sfiora il palo sulla destra di Miori; prima occasione del Piacenza al minuto 34 con la solita punizione di Taugoudeau non raccolta per un soffio da Pergreffi di testa a pochi centimetri dalla linea di porta. Al 41° spinta sulla sinistra con Di Molfetta-Sowe con il tiro del primo dalla linea di fondo con Moncini che trova la deviazione a lato. Al 45° bel tiro da lontano ancora di De Micheli che si libera sulla trequarti e scaglia un insidioso diagonale a lato, passano pochi secondi e Di Molfetta inventa un buon filtrante non raccolto da Moncini. Primo tempo senz'altro di marca toscana con i padroni di casa in crescita sia a livello di gioco che di occasioni, con i piacentini in difficoltà nella costruzione della manovra in mezzo al campo.

Nessun cambio ad inizio ripresa per i due allenatori che confermano gli undici iniziali; al 50° doppio episodio chiave con Cazzamalli che prima che calcia lentamente tra le braccia di Melgrati e sul capovolgimento di campo Sowe viene fermato con la mani fuoari area da Miori (espulso) , sul proseguo dell'azione Silva si immola sulla linea proprio sull'attacante di colore: per il Piacenza sacrificato Razzitti per l'esordio in porta di Kastrati, emiliani che si mettono con il 4-4-1 con Franchi unica punta e Saber largo a sinistra. Monaco prova il colpo con Ogunseye per l'evanescente Malotti e poco dopo al 62° splendida pennellatta su punizione mancina di Tomi che fredda Kastrati per il meritato vantaggio dei bianco blu. Diagonale di Moncini dopo quattro minuti ben imbeccatto Sowe con pallone che finisce a lato, Piacenza che rischia la capitolaziona lasciando spazi in contropiede ai quattro uomini offensivi di Monaco ma sfiora al 67° il pareggio con Taugourdeau il cui tiro e' leggermente deviato da Melgrati in angolo. Franzini prova la carta Debeljuh per Cazzamalli per un più offensivo 4-2-3 con Tauogourdeau-Saber unici mediani e Matteassi-Franchi a muoversi dietro al centravanti croato.

Grande azione personale di Franchi che imbeccato in velocità di da Matteassi ed in semi-rovesciata va vicino al palo di Melgrati per uno splendido quasi-gol; squadre allungate nella parte finale del match con i locali alla caccia della rete della sicurezza ed i piacentini che pur in inferiorità numerica sembrano trovare maggiori spazi in avanti. Miracolo in uscita di Kastrati all'82° che chiude su Ogunseye solo davanti alla porta; e' Silva ad impegnare Melgrati dopo una bella combinazione con Taugourdeau, il suo diagonale insidioso è respinto con i piedi dall'estremo difensore del Prato, siamo ormai a 5  minuti dalla fine ed il Prato sciupa la clamorosa occasione del 2-0 con Moncini che calcia debolmente tra le braccia di Kastrati dopo una bella azione di Sowe in contropiede. Quattro minuti di recupero con il Piacenza che tenta il forcing finale, il tiro di Silva finisce alto dopo una mischia in area di rigore dei toscani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento