Il Pro Piacenza si conferma corsaro. A Pistoia è vittoria di rimonta

Pronto riscatto per il Pro Piacenza che trova a Pistoia i punti lasciati in casa contro l'Alessandria

Pronto riscatto per il Pro Piacenza che trova a Pistoia i punti lasciati in casa contro l’Alessandria. Il match al “Melani” si presentava con un coefficiente di difficoltà elevato contro una formazione di categoria, costruita per un campionato tranquillo e che tra le mura amiche si dimostra sempre molto ostica da superare. Il Pro conferma le sue attitudini corsare sulla scia della passata stagione: lo scorso anno furono ben 7 le vittorie in trasferta, quest’anno al primo viaggio sono arrivati i 3 punti. L’incontro per la verità non era partito con i migliori auspici con una Pistoiese che nei primi venti minuti aveva preso decisamente in mano il campo trovando non solo la rete del vantaggio con una splendida punizione di Rovini, ma sfiorando in almeno due occasioni il raddoppio con Gyasi. Pea per l’occasione sceglie di confermare in blocco l’undici sconfitto di misura all’esordio: ancora out Cavalli sostituito in mediana da Aspas, mentre sulla fascia mancina confermata la fiducia a Martinez che in tandem con Marchionni va a supportare la punta Pesenti. Dopo una prima mezz’ora di sofferenza nella quale gli emiliani non trovano le misure in particolare sul trequartista locale Finocchio, progressivamente i rossoneri riescono a distendersi sul terreno di gioco e complice le imprecisioni sotto porta dei locali, a mantenere il minimo scarto annullato dall’incornata di Gomis su angolo di Aspas. Il pareggio rinfranca il Pro che, dopo aver a lungo sofferto, riesce addirittura a trovare la sorprendente rete del vantaggio con un rigore di Pesenti seguito all’atterramento in piena area di Marchionni (estrema punizione ritenuta eccessiva dai toscani). Con l’insperato vantaggio maturato all’intervallo, i piacentini possono nella ripresa gestire il prezioso 1-2 sfruttando le doti difensive con un Fumagalli che si erge ad assoluto protagonista su Finocchio e Gyasi, la pressione locale è continua ma globalmente sterile, non basta a Remondina l’ingresso dell’esperto Colombo per trovare la rete del pareggio, consegnando cosi al Pro Piacenza tre punti insperati alla vigilia ma di assoluto valore ; per la Pistoiese un brutto infortunio casalingo frutto delle imprecisioni sotto porta della prima frazione di gioco ma anche di un gioco che, nella ripresa, non ha stentato contro gli spazi stretti lasciati dai rossoneri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento