menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incontro al Coni su “La certificazione medico-sportiva”

Per far luce ed approfondire le novità contenute nella “Legge Balduzzi” riguardanti il mondo sportivo, CONI, Ordine Provinciale dei Medici, Associazione Pediatri e Azienda USL di Piacenza hanno organizzato un incontro informativo che si svolgerà mercoledì 2 dicembre alle ore 18.30 all’Auditorio del CONI (in Via Calciati, 14)

Per far luce ed approfondire le novità contenute nella “Legge Balduzzi” riguardanti il mondo sportivo, CONI, Ordine Provinciale dei Medici, Associazione Pediatri e Azienda USL di Piacenza hanno organizzato un incontro informativo che si svolgerà mercoledì 2 dicembre alle ore 18.30 all’Auditorio del CONI (in Via Calciati, 14).

L’incontro - intitolato “La certificazione medico-sportiva. Le novità della Legge Balduzzi per lo sport e per la scuola” - vedrà al tavolo dei relatori il Presidente provinciale dell’Ordine dei Medici, dott. Augusto Pagani, il Presidente provinciale dell’Associazione Pediatri, dott. Roberto Sacchetti, il Delegato Provinciale CONI, Robert Gionelli, e il Responsabile del Servizio di Medicina dello sport dell’Azienda USL di Piacenza, dott. Giorgio Chiaranda.

“Abbiamo voluto promuovere un momento di approfondimento e di informazione - sottolineano gli organizzatori - per cercare di chiarire principalmente le novità normative riguardanti le visite medico-sportive che sono state parzialmente toccate dalla recente Legge Balduzzi. La normativa ha ingenerato errori interpretativi sia nel mondo sportivo, sia in ambito scolastico, e abbiamo avuto notizia di visite richieste anche per attività sportive che per cui la legge non prevede accertamenti di carattere medico. Grazie a questo incontro potremo fare anche il punto della situazione sull’installazione e il corretto utilizzo dei defibrillatori negli impianti sportivi della nostra provincia, un obbligo che, come noto, è stato introdotto proprio dalla Legge Balduzzi. L’incontro sarà aperto al pubblico, ma abbiamo pensato, come destinatari prioritari, ai dirigenti e ai tecnici sportivi, ai proprietari e gestori di palestre e agli insegnanti di Educazione fisica delle nostre scuole”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento