menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bobby Jones

Bobby Jones

L'Assigeco vince anche a Imola con un super Bobby Jones

Altra vittoria per l'Assigeco, in un buon momento di forma, che sbanca Imola. Finisce 82 a 94

ANDREA COSTA IMOLA – UCC ASSIGECO PIACENZA 82-94

(20-28, 45-57, 61-68, 82-94)

 Imola: Tassinari 3, Cohn 25, Cai ne, Maggioli 6, Wiltshire ne, Borra 1, Ranuzzi 11, Prato 14, Preti, Hassan 11, Hubalek 11. All: Ticchi.

 Piacenza: De Nicolao 6, Jones 29, Raspino 14, Infante 11, Persico 2, Dincic, Gaadoudi ne, Zucchi ne, Hasbrouck 20, Borsato 12. All: Andreazza.

Bobby Jones subito con la tripla in avvio di primo quarto. Hasbrouck, Raspino da sotto e capitan Infante dalla lunga distanza e Piacenza piazza subito il primo parziale importante della partita: dopo 4 minuti di gioco l’Assigeco ha già la doppia cifra di vantaggio sul 12-2. I canestri di Hubalek e Cohn riportano immediatamente sotto Imola (9-14 al 7’), prima che Raspino e Jones ristabiliscano le distanze in favore degli ospiti (13-23  all’8’). Maggioli tiene viva Imola ma l’Assigeco grazie ancora all’asse USA, Jones-Hasbrouck riesce a chiudere a +8 un primo quarto molto ben giocato soprattutto dal punto di vista offensivo (6/9 da due, 5/9 da tre complessivo di squadra). Ancora Jones con la quarta tripla della sua partita e con un altre due difficili conclusioni guida i biancorossoblu al nuovo massimo vantaggio sul +15 (23-38 all’13’). Anche Borsato decide di iscriversi al festival delle triple targato Assigeco (10/14 complessivo da tre punti) e Piacenza vola sul +20 (27-47 al 16’). L’esperienza di Prato e la grinta di Ranuzzi consentono a Imola di rosicchiare qualche punto, complice qualche disattenzione di troppo degli ospiti (39-50 al 18’). E il PalaRuggi torna ad infiammarsi. E’ l’ennesima tripla di Hasbrouck a spegnere il ritrovato entusiasmo imolese (42-55 al 19’). All’intervallo lungo l’Assigeco è avanti col punteggio di 57-45. Al ritorno in campo 5 punti consecutivi di Hubalek riportano immediatamente a contatto l’Andrea Costa (50-57 al 22’). Cohn con una tripla certifica definitivamente il rientro in partita di Imola: -4 (55-59) a 6 minuti dalla fine della terza frazione. Nel momento del massimo sforzo imolese, Piacenza si affida all’esperienza di Infante e Jones: un tiro dalla media del capitano e un 2/2 ai liberi dell’ala americana riportano l’Assigeco a +8 (55-63 al 26’). Vantaggio che, sostanzialmente, si trascina sino al termine del terzo quarto: 68-61 in favore di Piacenza. Un fallo antisportivo fischiato a Persico e un recupero con conseguente canestro di Cohn riportano nuovamente Imola a contatto (72-76 al 34’). Raspino e Hasbrouck rispondono immediatamente dall’altra parte per il nuovo +9 (72-81 al 35’). Negli ultimi minuti di gioco si assiste all’ennesimo tentativo di rimonta dei padroni di casa, spento prontamente sul nascere da Hasbrouck e compagni. Neanche il fallo sistematico ordinato da coach Ticchi negli ultimi due minuti riesce a dare i frutti sperati all’Andrea Costa. La schiacciata di Bobby Jones mette il punto esclamativo ad una grande prestazione personale (29 punti e 9 rimbalzi) e di squadra. L’Assigeco Piacenza espugna il PalaRuggi col punteggio finale di 82-94. Prossimo appuntamento per i biancorossoblu al PalaBanca, venerdì 23 dicembre alle ore 21 contro i Roseto Sharks.

Andreazza in conferenza stampa dopo la bella vittoria di Imola:

"Innanzitutto volevo fare i complimenti ai miei ragazzi. Arrivavamo da una settimana difficile con tanti infortuni (Formenti e Rossato) e in un palazzetto molto caldo come il PalaRuggi. Complimenti anche ad Imola che è stata brava a rientrare in partita dopo un parziale nel primo tempo che avrebbe steso chiunque. Noi siamo comunque stati bravi a chiudere bene in difesa quando loro si sono rifatti sotto.  A costo di essere ripetitivo, vi dico che è anche questa è una vittoria che vale doppio in un campionato che, Recanati a parte - che comunque sta onorando fino in fondo ogni partita - si conferma essere davvero molto equilibrato. Sono molto contento della prestazione di tutti, da Bobby Jones che ha giocato 37 minuti ed è stato il miglior marcatore dell'incontro, a Dincic che nei pochi minuti in cui è sceso in campo ha messo in pratica quanto gli è stato richiesto in settimana. Inoltre questa vittoria ci consente di continuare a cullare il sogno Final Eight".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento