La Bakery si prepara al rush finale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

La Bakery Piacenza ha fatto certamente un passo in avanti importante: il successo con la capolista Trentino Rosa, colto al PalAnguissola sabato scorso, ha rilanciato le biancorosse in classifica. A due partite dalla fine della regular season Nicolini e compagne si trovano ad un solo punto dalla vetta. Per chiudere con il primato, tuttavia, il team di Beccari dovrebbe vincere in 3 o in 4 set le sfide con Bassano e Verona, oltre che sperare in un passo falso di Trento. Difficile, certamente, ma non impossibile. Quello che è sicuro è che la Pallavolo Piacentina, reduce da ben 13 successi consecutivi, proverà a chiudere imbattuta il girone di ritorno, anche perché Padova, che occupa attualmente la terza piazza, ha solo una lunghezza di ritardo e potrebbe ancora insidiare il secondo posto delle piacentine.

Coach Andrea Pistola però non sembra intenzionato a far troppi conti: l’allenatore pensa già al confronto Di Bassano del Grappa che sabato prossimo, alle 20:30, vedrà la sua formazione opposta alla Brunopremi. Le vicentine, immischiate nella lotta per la salvezza, mercoledì scorso hanno subito un pesante ko a San Lazzaro di Savena contro la Coveme. Una sconfitta in 3 set che riduce a 2 i punti di vantaggio sulla zona rossa. Le locali giocheranno ai mille all’ora, ma questo  le ragazze della Bakery lo sanno molto bene.

Che indicazioni hai ricavato dal successo con la capolista della scorsa settimana?
Penso che l’indicazione principale sia una sola: ora le mie ragazze sono cresciute al punto tale da potersela giocare con tutte. Trento era l’unica squadra che ci aveva battuto dal mio arrivo in panchina. Abbiamo dimostrato di aver raggiunto il loro livello, anzi, in questo caso siamo state superiori. Sicuramente è stata un’altra tappa di avvicinamento importante ai play off.

Un superlavoro di copertura su Marchioron. Soddisfatto di come le ragazze hanno messo in pratica i tuoi consigli?
Si, anche se, a onor del vero 22 punti alla fine li ha messi a segno. Abbiamo limitato decisamente di più le loro bande. Certo l’abbiamo messa più in difficoltà che in altre situazioni e la cosa ci ha agevolato. La squadra nel complesso si è espressa decisamente bene, ma sono convinto che possiamo fare ancora meglio di così.

Ora la vetta dista solo un punto. Cosa deve fare Piacenza per chiudere davanti a tutte?
Noi dobbiamo cercare di fare più punti possibili. Purtroppo, per il primato, non dipenderà solo da noi: mancano solo due partite e dobbiamo sperare che Trento perda punti da qualche parte. Sicuramente ci proveremo fino alla fine. Se al termine della prossima giornata avremo gli stessi punti potrebbe anche scapparci il sorpasso.

Bassano è una formazione che non è aritmeticamente salva. Quali le insidie?
Sarà una partita molto delicata. Bassano ha recentemente perso contro Porcia, inguaiando la sua posizione nella lotta per la salvezza: in fondo alla classifica si è riaperto il discorso. Per loro sarà una gara determinante. Le ragazze dovranno essere brave a non sottovalutarle. In trasferta, inoltre, è sempre un po’ più difficile.

Che giocatrici temi della Brunopremi?
Hanno una rosa molto giovane. Dobbiamo stare attenti: è la classica formazione che se riesce ad inanellare una serie di situazioni favorevoli si galvanizza, giocando ad alto livello. Del resto hanno buone individualità con due ragazze in nazionale juniores. Dovremo evitare di correre rischi, mettendole sotto pressione sin dall’inizio dal punto di vista tecnico e mentale.

Cosa, dal punto di vista tecnico, deve ancora migliorare Piacenza per arrivare pronta ai play off?
A livello individuale alcune cose sono già migliorate. Ci sono particolari da limare. Diverso è il discorso sulla prova di squadra. Solo con Padova tutte le ragazze hanno giocato ad altissimo livello. Anche nella partita con Trento un paio di ragazze hanno fatto meno di quello che possono fare. Dovremo migliorare questo aspetto ed arrivare ad esprimerci tutte al massimo. Spero che questa capacità emerga soprattutto nei play off.

Penultima giornata 3 maggio, ore 20:30
Trentino Rosa TN – Emilbronzo 2000 Montale MO
Atomat Volley Udine – Le Ali Padova V. Project
Liu Jo Modena – Studio 55 Ata Trento
Brunopremi Bassano VI – Bakery Piacenza
Isuzu Enermia VR – Domovip Porcia PN
Pavidea Steeltrade Fiorenzuola -  V. Millenium Brescia
Coveme VIP San Lazzaro BO – Città Fiera Martignacco UD

Ultima giornata di regular season 10 maggio, ore 18:00:
Emilbronzo 2000 Montale MO – Brunopreni Bassano VI
Città Fiera Martignacco UD – Trentino Rosa TN
V. Millenium Brescia – Liu Jo Modena
Bakery Piacenza - Isuzu Enermia VR
Studio 55 Ata Trento  - Pavidea Steeltrade Fiorenzuola
Le Ali Padova V. Project – Coveme Vip San Lazzaro BO
Domovip Porcia PN – Atomat Udine V.

Classifica:
Trentino Rosa 62
Bakery Piacenza 61
Le Ali Padova 60
Coveme Vip BO 44
Studio 55 Ata Trento 38
Atomat Udine 37
Emilbronzo Montale MO 37
Isuzu Enermia Verona 36
Città Fiera Martignacco UD 31
Brunopremi Bassano VI 29
Millenium Brescia 28
Domovip Porcia 27
Pavidea Steeltrade Fiorenzuola 14
Liu Jo Modena 0
 

Andrea Crosali
Bakery Sport- sezione Volley

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento