La domenica di Lega Pro. Il Piacenza prova a stoppare il "rullo" Alessandria

Alessandria ancora a punteggio pieno al cospetto di un Piacenza imbattuto in campionato in casa dall’8 febbraio 2015 (sconfitta con la Fortis). Il Pro Piacenza proverà a rimettersi in moto dopo le due sconfitte consecutive andando a domicilio del sorprendente Renate

Franzini

Saranno i “grigi” piemontesi a scendere al Garilli per il match-clou della quinta giornata di Lega Pro. Alessandria ancora a punteggio pieno al cospetto di un Piacenza imbattuto in campionato in casa dall’8 febbraio 2015 (sconfitta con la Fortis). Il Pro Piacenza proverà a rimettersi in moto dopo le due sconfitte consecutive andando a domicilio del sorprendente Renate.

RENATE-PRO PIACENZA (14.30): al “Città di Meda” ancora di scena una piacentina. Dopo il pareggio di domenica scorsa del Piacenza, ora è il Pro a fare visita alle pantere nerazzurre. La sconfitta di Olbia ha lasciato qualche malumore tra i rossoneri che sono chiamati a muovere la classifica dopo 3 sconfitte in 4 partite. I padroni di casa dovranno fare a meno dello squalificato Malgrati mentre è ballottaggio in avanti tra Marzeglia e Florian. Dopo la vittoria di Roma, Luciano Foschi riproporrà il 3-5-2 con Cincilla in porta, difesa a tre con Di Gennaro-Vannucci-Busa, folto centrocampo impostato sulle corse di Mora-Anghileri sulle fasce, Pavan centrale e Scaccabarozzi-Palma incursori, in avanti la velocità di Napoli affiancato in alternativa dalla fisicità di Marzeglia o la maggior velocità di Florian. Novità in vista per il Pro Piacenza sempre alle prese con la pesante assenza di Cavalli, è possibile che Pea passi al 4-4-2 con un centrocampo a rombo in cui Girasole è vertice alto Gomis-Rossini (o Pugliese) ai lati ed Aspas vertice basso. In attacco confermato Pesenti con Marchionni più vicino a lui. In difesa ritorno di Sall dopo il turn over di mercoledi.

PIACENZA-ALESSANDRIA (18.30): match tutto da vivere con due formazioni in salute e senza sconfitte. Il Piacenza , dopo il bel pareggio con la Viterbese, prova a fermare una formazione sulla carta più forte e senza punti deboli. Franzini confermerà il 4-3-3 con il ritorno di Barba a centrocampo e Franchi all’ala sinistra. Titone-Matteassi a contendersi la maglia di tornante destro (favorito il primo), mentre è possibile qualche viariazione nella linea dei 4 di difesa per fronteggiare le ali grigie Iocolano-Sestu. Dubbio quindi tra Di Cecco-Sciacca ed Abbate come esterno basso con Castellana ancora fuori causa. Gli ospiti arrivano dopo la sofferta vittoria sull’Arezzo, incontro nel quale Braglia ha optato per un largo turn-over. In avanti tornano Bocalon e Gonzalez (vero pericolo principe), a centrocampo Cazzola centrale insieme a Mezzavilla con Iacolano a sinistra e Sestu a destra (Marras è infortunato), difesa a 4 con Piccolo e Sosa centrali e Barlocco-Celjak terzini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento