menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La domenica di sport. Debutti di fuoco per Lpr ed Assigeco

Domenica a pieno regime per lo sport piacentino. Partono infatti i campionati di volley e basket con impegni subito difficili per Lpr, a domicilio con i vice campioni d’Italia di Perugia, ed Assigeco a Bologna contro la nobile decaduta Segafredo

Domenica  a pieno regime per lo sport piacentino. Partono infatti i campionati di volley e basket con impegni subito difficili per Lpr, a domicilio con i vice campioni d’Italia di Perugia, ed Assigeco a Bologna contro la nobile decaduta Segafredo. Il Piacenza cercherà di dare continuità alla vittoria di Cremona ospitando l’insidioso Olbia mentre il Pro Piacenza viaggia alla volta di Arezzo contro la macchina da gol amaranto.

PIACENZA-OLBIA (14.30): dopo la sbornia del derby, in biancorossi provano a diventare ulteriormente grandi. Al Garilli arriva l’Olbia di Mignani capace di battere domenica il Livorno ma con un bottino fuori dall’isola di un solo punto in tre gare. Franzini dovrebbe riavere a centrocampo Saber, a fargli spazio uno tra Cazzamalli e Barba, mentre in attacco Titone scalpita per un posto da titolare da contendere a Franchi e Matteassi. Per il resto dovrebbero giocare gli stessi dello Zini. Formazione completa per l’Olbia con Cossu dietro le punte Kouko-Capello.

AREZZO-PRO PIACENZA (14.30): al “Città di Arezzo” il nuovo assetto rossonero proverà ad ostacolare quello che è il miglior attacco di tutto il girone. Pea dovrebbe confermare gli stessi 11 che hanno sconfitto il Pontedera con l’unica possibile variante dell’ingresso di Girasole per Gomis a centrocampo,in attacco probabile  la conferma di Cassani-Bazzoffia con l’eventuale innesto di Marchionni. L’Arezzo in settimana ha provato sia il 4-4-2 che il 4-2-3-1 con Foglia e De Feudis centrali di centrocampo e Polidori in attacco a fianco di Moscardelli. Sottili ha il dubbio dei trequartisti tra Yamga, Arcidiacono, Erpen e  Grossi.

LPR PIACENZA-SIR SAFETY PERUGIA (18.00): debutto in Superlega per i biancorossi di Giuliani. Al Palabanca arriva una delle formazioni più accreditate del campionato; Perugia dopo la finale persa dello scorso campionato si è ulteriormente rinforzata e punta decisa al titolo. Nonostante l’assenza di Atanasijevic, Kovac può disporre di un sestetto di tutto rispetto: De Cecco-Zaytsev diagonale palleggiatore-opposto,  Russel-Berger schiacciatori, Birarelli-Podrascanin al centro e Bari libero. Piacenza proverà a rispondere, nonostante le assenze di Parodi e Marshall e la parziale disponibilità di Yosifov, con Hierrezuelo-Hernadez, Zlatanov-Clevenot, Alletti-Tencati e Manià libero.

SEGAFREDO BOLOGNA-ASSIGECO PIACENZA (18.00): 15 Scudetti, 2 Coppa Campioni, 8 Coppa Italia. E’ questo il biglietto da visita della nobile decaduta Virtus Bologna, retrocessa per la prima volta sul campo in A2. In una Unipol Arena dimezzata nella capienza, la nuova Assigeco provrà nell’impresa di sgambettare la squadra del Presidente Alberto Bucci. Marco Andreazza, per il suo debutto in campionato, dovrà fare a meno di Formenti e si affiderà De Nicolao play, Infante centro, Hasbrouck guardia, Jones ala/centro e Raspino ala. Le “V nere” di coach Ramagli saranno prive dell’ex Ndoja e partiranno con Spissu play, Umeh guardia, Lawson centro, Michelori ala/centro e Spizzichini ala.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento