La domenica di sport. L'Assigeco cerca la prima vittoria in casa, il Piace vuole confermare la terza piazza

Anticipa a stasera il proprio impegno l’Lpr che affronta Milano per la sesta di campionato (martedì andrà a Sora). Doppio confronto toscano per Piacenza e Pro Piacenza contro Carrarese e Lucchese mentre l’Assigeco dopo due vittorie esterne vuole “violare “ il Palabanca per la prima volta in stagione

E’ un fine settimana “lungo” quello delle formazioni piacentine. Anticipa infatti a stasera il proprio impegno l’Lpr che affronta Milano per la sesta di campionato (martedì andrà a Sora). Doppio confronto toscano per Piacenza e Pro Piacenza contro Carrarese e Lucchese mentre l’Assigeco dopo due vittorie esterne vuole “violare “ il Palabanca per la prima volta in stagione.

LPR PIACENZA –REVIVRE MILANO (Sabato 20.30): vigilia ancora caratterizzata dal “Caso Marshall” con la società che ha deciso di fare causa alla Fipav con la il rischio però di penalizzazioni e squalifiche. I ragazzi di Giuliani dopo le vittorie contro Molfetta  e Verona sono in piena ascesa in classifica ed affrontano una formazione pienamente rimaneggiata e reduce da quattro stop consecutivi. Fuori Starovic e Skrimov, Monti schiererà Boninfante e Dennis in diagonale di posto 2, Galassi ed il rientrate De Togni al centro  e Hoagh-Nielsen in banda con Cortina libero e Marretta pronto a dare il cambio in seconda linea. Piacenza col solito dubbio tra Papi e Clevenot con il francese probabile partente titolare e Tencati al centro per Yosifov. Possibile l’impiego stabile anche di Parodi, ormai completamente recuperato dopo l’operazione al ginocchio.

PRO PIACENZA –LUCCHESE (14.30): settimana più tranquilla per i rossoneri dopo la vittoria toccasana con la Viterbese, l’arrivo dell’attaccante Musetti ha aggiunto maggiori alternative a Pea che ora può tornare a schierare un vero attacco a due punte. Possibile dunque un ritorno al 3-4-1-2 con l’inedita coppia difensiva Aspas-Bini ed il trio di centrampo Pugliese-Cavalli-Gomis e Rossini a fare da pendolo con l’attacco. Accanto a Pesenti dubbio Marra-Bazzoffia in attesa che Musetti sia pronto dall’inizio. Per i toscani di Galderisi diverse problemi di scelta ad incominciare dal portiere dove Nobile ed il rientrante Di Masi si giocano il posto, dubbio anche sull’out destro di centrocampo dove dovrebbe tornare Florio (pronto Martinez in alternativa) ed in avanti dove insieme al bomber Forte ed al trequartista Terrani potrebbe tornare De Feo al posto di Fanucchi. Ancora out Mingazzini a centrocampo sostituito da Nolè.

ASSIGECO PIACENZA-UNIEURO FORLI’ (18.00): doppio colpo in trasferta per i biancoblù di Marco Andreazza che hanno nettamente espugnato Verona e Recanati. Contro l’Ambalt, grandi prove di Bobby Jones con 28 punti e Stefano Borsato con 17 punti e 5/7 da 3 punti che hanno trascinato Piacenza per il netto 73-91 alla sirena. Forli arriva al Palabanca forte delle tre vittorie interne che l’hanno proiettata in testa alla classifica; seguiti da un buon numero di pubblico, i neo-promossi biancorossi di basano sull’ossatura di squadra che nella scorsa stagione ha ottenuto la vittoria nel campionato di B. Luigi Garelli, ex coach di Verona, Udine e Sassari, puo’ contare su Ferri play, Rotondo centro, Vico guardia e gli americani Blockshear come guardia/ala e Crockett ala sino ad ora trascinatori con 23  e 18 punti di media/partita. Per Andrezza, in attesa di Formenti, confermati in partenza De Nicolao play, Raspino ala, Infante centro, Jones ala e Hasbrouck guardia.

CARRARESE-PIACENZA (18.30): per i biancorossi, dopo la scintillante vittoria di Siena, la difficoltà maggiore sembra essere rappresentata più dal campo in erba sintetica che dal valore dell’avversario. I ragazzi di Danesi rappresentano un avversario alla portata di un Piacenza che scende in Toscana per la seconda domenica consecutiva forti del terzo posto in classifica. Stessa formazione di partenza per i piacentini che confermano Sciacca sull’out di destra e Matteassi per Titone, unico dubbio per le condizioni di Razzitti che si è allenato in settimana a singhiozzo. Due incertezze per i padroni di casa legate alla condizioni del terzino sinistro Belfasti, che dovrebbe prendere il posto dello squalificato Foglio, e dal terzo di attacco al fianco di Miracoli e Floriano ch potrebbe essere il più offensivo Brondi o il centrocampista aggiunto Bastoni per un modulo che varierebbe dal 4-3-1-2 ad un prudente 4-3-3.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento