La Rebecchi non concede il bis: 3 punti per la Scavolini, 3-0

Nella prima giornata di ritorno del campionato di serie A1 di pallavolo femminile la RebecchiLupa, al PalAnguissola, non ripete l'impresa dell'esordio: la Scavolini Pesaro, stavolta, vince nettamente, 3 set a 0. Qualche recriminazione: nel primo set le piacentine sono state avanti 16-10. Le immagini dal campo

rebecchi_12 
Un muro di Borrelli
Era previsto un campionato di sofferenza. E un campionato di sofferenza è. Ancora una sconfitta casalinga per la RebecchiLupa, che, questa sera al PalAnguissola, è "asfaltata" dalle campionesse d'Italia della Scavolini Pesaro. 0-3, senza appello. Eppure, sia nel primo che nel secondo set, le ragazze di Caprara si sono trovate avanti per 5 punti: vantaggio, però, non concretizzato.  

L'ILLUSIONE DEL PRIMO SET - Partenza sprint della Rebecchi, che sembra aver ritrovato lo smalto degli albori del campionato. Parziale muscoloso di 11-6. Il primo set ricalca la partita di andata: Scavolini incapace di sfruttare le sue campionesse e RebecchiLupa che riesce a non farsi sfuggire l’occasione. Poi le campionesse d’Italia hanno un sussulto, e azzerano il vantaggio: 16 pari con Costagrande in battuta. Sul 17-18 entra Jerkov. Le colibrì spiccano il volo con un muro invalicabile. L’ennesima chance persa che deve far riflettere: 20-25 per le marchigiane.

IL COPIONE SI RIPETE - Il secondo set parte al solito modo: le piacentine con un ace della Beier si portano sul 3-0. Arrivano fino al 5-1. La consueta illusione che deprime il pubblico bluarancio: Ferretti gestisce al meglio il gioco, mentre Rondon sembra non essere nella sua giornata migliore. La squadra di Vercesi è incontenibile: preventivabile il risultato, ma non il modo in cui si sono arrese le ragazze di Caprara. 19-25. Il terzo set rende l’idea della stagione piacentina: manca un terminale offensivo a cui affidarsi nei momenti di difficoltà. Il sestetto pesarese ha il pallino in mano: l’addio di Angeloni sembra aver dato il colpo di grazia alla carica delle piacentine. 19-25 anche il terzo e ultimo parziale.

LE INTERVISTE: «TROPPA DISCONTINUITA'» - «Troppi errori gratuiti - sottolinea con rammarico la schiacciatrice tedesca Heike Beier -. Nel primo e nel secondo set abbiamo avuto vantaggi importanti, che non siamo riuscite a concretizzare fino alla fine. Penso che se non avessimo sbagliato così tanto in quei parziali, la partita avrebbe potuto avere un altro corso. Il problema è che abbiamo fatto tutto da sole, nel nostro campo, e questo è il rimpianto più grande». Individua una pecca semplice, in un match a luci e ombre, la centrale Chiara Dall’Ora: «Non riusciamo a trovare continuità - conferma ai cronisti -. Nel primo set siamo state avanti per 16-10, e non siamo riuscite a mantenere il vantaggio. Dobbiamo invece trarre esempio dai buoni spunti di gioco e ripartire da lì».

rebecchi_15
rebecchi_13rebecchi_14
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento