Lega Pro: addio a Bellinzago e Martina. A rischio Pavia e Rimini

Si sono chiusi ieri alle 19 i termini per presentare le domande di iscrizione alla prossima Lega Pro. Delle 54 squadre aventi diritto Sporting Bellinzago e Martina Franca non hanno presentato la documentazione richiesta e quindi salutano il professionismo

Si sono chiusi ieri alle 19.00 i termini per presentare le domande di iscrizione alla prossima Lega Pro. Delle 54 squadre aventi diritto Sporting Bellinzago e Martina Franca non hanno presentato la documentazione richiesta e quindi salutano il professionismo. Per i piemontesi, dopo lo stop della Federazione sulla fusione con il Varese, troppo oneroso l’affitto dello stadio di Novara per pensare ad una onorevole serie C; i pugliesi invece gettano la spugna sotto il peso di 4 mensilità non pagate con nessun imprenditore interessato a rilevare la società. Saranno dunque almeno 8 i ripescaggi dalla Serie D per ripristinare il formato previsto di 60 squadre: Caronnese, Lecco, Campodarsego, Fondi, Fano, Cavese, Olbia e Gavorrano sono le società in prima fila per entrare in Lega Pro, ma anche Correggese, Lavagnese e Frattese sperano. Ci sono infatti alcune squadre che, pur avendo presentato regolare domanda, dovranno attendere il 12 luglio per capire il proprio futuro. Fortemente a rischio le posizioni di Pavia e Rimini che non solo rischiano penalizzazioni a causa del ritardo nel pagamento degli arretrati ma non hanno ancora adempiuto con regolare fidejussione con il rischio concreto, in caso di non completamento dei rispettivi passaggi di proprietà in  corso, di ripartire il prossimo anno dai dilettanti. Situazioni sanate per altre realta’ in  dubbio come Akragas, Modena, Como e Carrarese con quest’ultima miracolata dall’intervento del Sindaco Zubbani che è riuscito in pochi giorni a trovare i finanziatori per salvare la società dopo le due aste fallimentari andate deserte. Per tutti bisognerà attendere le date comprese tra il 12 ed il 18 luglio nelle quali la Covisoc esaminerà  la correttezza delle richieste e darà il via libera ad eventuali ripescaggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento