Lega Pro, il punto. E' la giornata delle goleade, Racing e Pontedera le sorprese

Sedicesima giornata di Lega Pro ricca di gol ed emozioni. Sono ben 34 le reti segnate con 21 marcature delle squadre interne e 13 in trasferta con 4 vittorie delle squadre in viaggio e 5 di quelle ospitanti

Sedicesima giornata di Lega Pro ricca di gol ed emozioni. Sono ben 34 le reti segnate con 21 marcature delle squadre interne  e  13 in trasferta con 4 vittorie delle squadre in viaggio e 5 di quelle ospitanti. Goleade per le due battistrada Alessandria e Cremonese mentre sorprendono le nette vittorie di Carrarese e soprattutto di Racing Roma, significativa in chiave play-off l’affermazione nel posticipo della Lucchese a Siena. Quarta vittoria in casa della Carrrese che sommerge con un poker l’Olbia sempre vittima del mal di trasferta: Floriano, Tutino, Miracoli e Del Nero con in mezzo l’inutile rete di Kouko per la la quinta sconfitta esterna dei ragazzi di Mignani; quarto pareggio in casa per la Pistoiese che non riesce a staccarsi dal treno salvezza, il Renate resiste all’attacco degli arancioni rimanendo in zona play-off. Viene travolto il Prato dalla furia della Cremonese che con un netto 5-1 che inchioda i toscani all’ultimo posto solitario,Pesce-Maiorino-Salviato-Brighenti e Moro firmano la settima affermazione allo Zini dei grigiorossi prima della segnatura del pratese Carcuro; lo spunto di Maritato permette al Livorno di ottenere il settimo risultato utile consecutivo e di rafforzare il terzo posto in classifica, per il Tuttocuoio il quinto stop casalingo per il quart’ultimo posto in solitaria. Sorpresa anche da Gorgonzola dove il Pontedera si risolleva dalla zona retrocessione ottenendo la seconda vittoria esterna in campionato, di Santini la rete-vittoria all’ottavo sigillo personale, per la Giana seconda sconfitta interna e play-off che tornano in bilico; desta clamore il 4-1 con cui la Racing sbanca Piacenza: primi punti in trasferta per Giannichedda grazie alla tripletta di Loglio ed alla rete iniziale di De Sousa, per i piacentini speranze legate al provvisorio 1-2 di Razzitti per la terza sconfitta interna. Il tornado Alessandria si abbatte sulla Viterbese: Bocalon (2), Nicco e Cazzola confermano la schiacciante superiorità dei grigi sul campionato; non sbaglia un colpo in casa l’Arezzo che supera per 3-1 la Lupa Roma con l’iniziale doppio vantaggio di Bearzotti e Corradi e la rete nel finale di Erpen a spegnere le speranze dopo il timbro di Fofana. Torna alla vittoria il Como che supera il Pro Piacenza alla terza sconfitta consecutiva: Di Quinzio, Pessina e Bertani per i lariani , Pesenti e Pugliese per i rossoneri in un match caratterizzato dalle disattenzioni difensive; la doppietta del bomber Forte spinge la Lucchese al sesto posto per la seconda vittoria in trasferta della squadra di Galderisi, la rete di Firenze rende meno amara la serata del Siena alla terza sconfitta interna. In classifica cannonieri tra la coppia gol Gonzalez con 13 reti e Bocalon con 10 s’inserisce Forte con 11, mentre Brighenti sale a quota 9. Match più seguito del week end quello tra Alessandria e Viterbese con  3322 spettatori seguita da Cremonese-Prato con 2591, meno pubblico per Giana –Pontedera (571) e Tuttocuoio-Livorno(746). Prossimo turno infrasettimanale con match clou tra Livorno (29) e Piacenza (25) e Renate (24)-Alessandria(42).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento