Lega Pro, il punto. Renate, Giana e Lucchese in orbita; al Tuttocuoio lo spareggio salvezza

Prima giornata di ritorno con le prime sette della graduatoria tutte vincenti: Alessandria, Cremonese, Livorno, Arezzo e Giana hanno portato a casa la posta piena con l’aggiunta della Lucchese che espugnando Piacenza ha vinto un importante scontro diretto

Prima giornata di ritorno con  le prime sette della graduatoria tutte vincenti: Alessandria, Cremonese, Livorno, Arezzo e Giana hanno portato a casa la posta piena con l’aggiunta della Lucchese che espugnando Piacenza ha vinto un importante scontro diretto. In fondo il Tuttocuoio vince il derby con il Prato mentre la Lupa strappa un punto fondamentale a Pistoia. Ben 5 vittorie esterne ed un solo pareggio con 35 reti segnate divise tra  19 casalinghe e 16 in trasferta.  Terza vittoria esterna dell’Arezzo che espugna Como  con la doppietta di Polidori e la terza rete di Corradi, per i lariani alla seconda sconfitta al Sinigaglia con le inutili segnature di Le Noci e Cicconi; spavento per il Livorno sotto a Roma con la Racing per effetto della rete di Loglio, ci pensano Lambrughi e Cellini a ristabilire le gerarchie consegnano agli amaranto la quinta affermazione in trasferta. E’ fenomenale in casa la capolista Alessandria, la doppietta di Bocalon e la terza rete di  Marconi rendono inutile il parziale 1-2 di Sall, rossoneri alla settima sconfitta fuori casa; sa fare bene il Renate di Foschi anche lontano da Meda con Marzeglia e Anghileri che surclassano l’Olbia, Piredda addolcisce la pillola per i sardi alla quinta sconfitta al Nespoli, brianzoli ad un incredibile quinto posto. Prima sconfitta per Pagliari in panchina, la Viterbese sogna il colpo a Cremona con Varutti prima che Belingheri, Scarsella e Brighenti consegnassero l’ottava vittoria allo Zini per i grigiorossi sempre al secondo posto; sprofonda il Piacenza alla terza sconfitta in cinque gare, la doppietta di Forte in apertura permette ai lucchesi di arrivare al sesto posto con la terza vittoria esterna, piccola consolazione per i biancorossi la rete della sorpresa Segre. Risultato roboante di giornata il poker della Giana allo stadio dei Marmi, la doppietta di Marotta con Pinardi e Ferrari nel finale portano i milanesi alla quinta vittoria esterna riportando l’incubo play-out ai carraresi. Esordio vincente per Scazzola  con il Siena che con Bunino e Marotta supera di misura il Pontedera di Indiani che segna il provvisorio pareggio con Calò, granata che tornano in zona retrocessione; importante affermazione del Tuttocuoio che spegne gli entusiasmi del Prato in rete con Mongini, Tempesti-Shekiladze-Provenzano portano la seconda vittoria interna al Manucci per i neroverdi. In classifica cannonieri gran balzo di Forte della Lucchese che va a quota 15 superando Gonzalez  a 14, Bocalon sale a 13, Brighenti a 11 e Marzeglia a 9. Match con maggior seguito quello tra Alessandria e Pro Piacenza con 2838 spettatori seguito da Cremonese-Viterbese con 2387, incontri con minor affollamento sugli spalti quello del Casal di Marmo di Roma dove Racing-Livorno è stata vista da 150 spettatori  e quello di Pontedera tra Tuttocuoio-Prato con 350 persone. Prossimo turno, quello di venerdì 30, con gli incroci tra le prime cinque con la partitissima tra Livorno (39) ed Alessandria (50) e match equilibrato tra Renate (32) e Cremonese (52).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento