Lega Pro, il punto. Rimonte pazze per Cremonese ed Olbia, La Viterbese non si ferma più

Due clamorose rimonte caratterizzano l’ottava giornata di Lega Pro, sono Cremonese ed Olbia a compiere l’impresa rimontando il doppio svantaggio interno con Arezzo e e Giana Ermino

Due clamorose rimonte caratterizzano l’ottava giornata di Lega Pro, sono Cremonese ed Olbia a compiere l’impresa rimontando il doppio svantaggio interno con Arezzo e e Giana Ermino. Poker esterni per Siena ed Alessandria mentre la Lucchese sembra sbloccata dopo la goleada sulla Lupa Roma. Ormai non fa più notizia la Viterbese che supera nettamente il Pontedera rafforzando il secondo posto. Ben 32 reti siglate, 16 dalle squadre in casa e 16 di quelle in trasferte con nessun pareggio e ben 5 vittorie in trasferta. Nel match di Olbia al doppio vantaggio lombardo di Gullit e Bruno, rispondono negli ultimi 20 minuti Geroni, Piredda e Capello per la terza affermazione casalinga consecutiva della squadra di Mignani; medesimo andamento allo Zini di Cremona dove l’Arezzo mette la freccia con la doppietta di Moscardelli che sfiora pure la terza rete prima dell’incredibile doppietta di Stanco e la rete di Maiorino che in  otto minuti evitano alla Cremonese una nuova pesante sconfitta interna. Il rigore di Maritato permette la Livorno di trovare la terza vittoria in casa e di superare in classifica la sorpresa Renate, ancora sconfitto lontano da Meda; continua invece l’emorragia di sconfitte per il Prato, sempre più ultimo e reduce da 5 stop consecutivi, è la rete del comasco De Leidi in apertura che sancisce la seconda sconfitta della gestione Malotti. La Viterbese prosegue il suo sogno con un netto 3-0 sul Pontedera, Marano nel primo tempo e la doppietta di Neglia nella ripresa per la quarta vittoria casalinga dei laziali ancora con una sola reta subita in tutto il campionato; importante vittoria in trasferta per l’altra neopromossa, il Piacenza espugna il Melani rimontando il vantaggio di Rovini ancora con le reti di Matteassi e Razzitti issandosi al quarto posto in classifica. Netta affermazione della Lucchese che inguaia la Lupa Roma con le reti di De Feo, Terrani, Forte e Martinez, per i rossoneri è la prima vittoria al “Porta Elisa”; trova i primi punti in trasferta la Carrarese che nello spareggio salvezza di Piacenza riesce con al rete di Dell’Amico ad accaparrarsi l’importante posta in palio, per i piacentini è la sesta sconfitta stagionale. Seconda vittoria in trasferta per il Siena che va di goleada contro la Racing Roma: Doninelli, Marotta, Firenze e Mendicino spingono i bianconeri verso la zona play-off; crolla in zona retrocessione il Tuttocuoio che sogna il colpaccio contro l’Alessandria con la rete iniziale di Zenuni prima che Cazzola,Piccolo e la doppietta di Bocalon ristabilissero le gerarchie in campo. Incontro più seguito della domenica quello del Picchi di Livorno con 3879 spettatori, seguito dal quello di Cremona con 3202 presenze, in coda Racing-Siena (200)  e Pro Piacenza-Carrarese (500). In classifica marcatori sale al comando solitario Forte della Lucchese con 5 segnature, seguito dal trio a 4 reti composto da Bruno (Giana), Marotta (Siena) e Neglia (Viterbese). Nella prossima giornata incontri clou quelli tra Siena (10) e Livorno (14), Giana (11)-Viterbese (18) e Cremonese (18) – Olbia (11).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento