La Lupa si ferma sul palo, con la Fidentina finisce 1-1

Al vantaggio lampo di Arena (rigore) risponde Ogliari. I biancorossi creano tanto ma si mangiano due gol. Per prendere i tre punti non basta neppure il debutto di Volpe

L'esultanza dei biancorossi dopo il gol su rigore nel primo tempo (foto bisa)

In rettilineo c’è un tizio che urla e fa strani gesti. E’ William Viali. Il settore è chiuso al pubblico, ci sono solo lui e il diesse Marzio Merli. L’allenatore della Lupa cammina avanti e indietro sui gradoni, si ferma, incrocia le braccia, mette le mani in tasca, si siede, si rialza. E’ la dura legge dell’allenatore squalificato. In panchina, al suo posto, c’è Stefano Parmigiani, che esegue gli ordini alla perfezione ma non riesce a guidare i biancorossi alla vittoria. Con la Fidentina finisce 1-1 con due gol mangiati, uno da Arena e uno da Tognassi. Due palloni da buttare dentro a un metro dalla porta, due errori che alla fine condannano la Lupa, raggiunta da un sinistro all’incrocio di Ogliari.

Dopo una partenza perfetta - mani di Pugliese e rigore trasformato da bomber Arena - la Lupa sbaglia troppo e al 40’ subisce il gol del pari. Nella ripresa la Fidentina batte in ritirata e gioca solo in contropiede, i biancorossi insistono grazie al debutto di Volpe e creano azioni interessanti, ma il pallone non entra. Il palo di Tognassi a un paio di centimetri dalla porta è l’emblema della partita. Più che un punticino guadagnato, sono due punti persi. I tifosi della Nord espongono uno striscione dedicato a Del Missier, storico presidente del Centro coordinamento club biancorosso, o Cccp, scomparso nei giorni scorsi. Subito Lupa, subito gol. Cross di Fumasoli, Pugliese ci mette la mano e l’arbitro indica il dischetto. Rigore. Tira Arena, Fornari intuisce ma non è abbastanza. Evvai.

Gli ultras spingono e continuano a cantare, la Fidentina non risponde. Al 13’ Valla ruba palla e parte da solo, tocco per Arena che deve solo buttarla dentro: Fornari prega e ci arriva. Gol mangiato. Amen. “Forza Piace alé! Tutti quanti cantano e bevono per te!”. Poi ci prova Valla, poi ci riprova Arena. La Fidentina non c’è. La squadra di Marcotti non va oltre un liscio sottoporta e un paio di mischie inutili. La Lupa continua a giocare a calcio, fa girare il pallone e cerca spesso il lancio in verticale per il movimento di Arena, ma col passare dei minuti abbassa pericolosamente il ritmo. E la Fidentina sale. Fino al 40’, quando Ogliari prende palla sulla sinistra e ha tutto il tempo di prendere la mira: sinistro sotto l’incrocio. Pari. Quando ne sbagli troppi poi lo prendi, direbbe un vecchio saggio dell’ars pedatoria. Intervallo.  Si scalda Volpe. Che, dopo un destro di Serio che va vicinissimo all’incrocio, fa il suo esordio in maglia biancorossa. Numero 17 sulle spalle, scarpe bianche, braccia tatuate: ecco l’idolo dei tifosi, che salutano il suo ingresso in campo (fuori Fumasoli) con un lungo applauso. Fox contagia anche Arena, che un minuto dopo (16’) tenta la rovesciata. Fuori. La Lupa insiste e ci va ancora vicino con bomber Arena, che stavolta ci mette la testa: questione di centimetri.

L’iniziativa è sempre della Lupa, che prova subito a sfruttare le giocate di Volpe, subito incisivo nonostante non sia al top della forma. Bissolotti se la passa piuttosto bene: la Fidentina punta tutto sul contropiede, ma non arriva mai dalle sue parti. Negli ultimi cinque minuti entra Lucev ed esce Valla. Al 42’ c’è una punizione per la Lupa. Serio sul pallone. Destro a giro, Fornari in tuffo. Sull’angolo seguente il pallone arriva dritto sulla fronte di Tognassi, appostato a un paio di centimetri dalla porta. Palo. Altro gol mangiato. La reazione della Fidentina è un pallonetto da metacampo di tale Montali che finisce lentamente fuori tra i fischi dei tifosi biancorossi. E’ il 45’. Altra punizione per la Lupa. Destro di Arena, ancora Fornari. Fine. Sono due punti persi.

 

LUPA PIACENZA-FIDENTINA 1-1

LUPA PIACENZA: (3-4-3) Bissolotti; Comisso, Tignonsini, Tognassi; Bassi, Orlandini, Serio, Martinez; Fumasoli (15’ st Volpe), Arena, Valla (39’ Lucev). (A disp. Bosi, Sicuro, Pignanelli, Raguseo, Passera). All.: Viali (in panchina Parmigiani).

FIDENTINA: (4-4-2) Fornari; Zanichelli, Ferretti, Vincenzi, Coghi; Pugliese (38’ st Nonni), Mirri, Graziano, Ogliari; Montali, Pasaro (38’ st Mingori). (Pe, Brunetto, Santi, Faelli, Araldi); All.: Marcotti.

ARBITRO: Moro di Schio (Mazzarella e Copparoni).

MARCATORI: 5’ pt Arena (rig.), 40’ st Ogliari.

NOTE: 900 spettatori presenti, 400 paganti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento